GIURÆMILIA rel. 2.2.37.0Skip Navigation Links > Home page

Giurisprudenza di merito  Fascicolo 25/07/2018 n. 53    Documenti n. 35   : ORDINE CRONOLOGICO Fascicoli pregressi 2017     Fascicoli precedenti...
 
Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Florini Fabio
Concordato preventivo - Concordato con continuità aziendale - Fase esecutiva - Fattori temporali e misure sattisfattive dei creditori chirografi - Inadempimento - Risoluzione del concordato - Configurabilità - Rif.Leg. artt.186 RD 267/1942;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente - Intervenuti vittoriosi

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Palladino Filippo
Lavoro rapporto - Distacco e comando - Società infragruppo - Distacco del lavoratore - Licenziamento -Interesse specifico del datore distaccante al distacco - Non ricorrenza - Datore distaccatario - Costituzione di rapporto di lavoro - Configurabilità - Rif.Leg. artt.4bis,30 D.lgs 276/2003;
Ricorrente vittorioso - Resistenti soccombenti

Tribunale MODENA - Est. dr. Rovatti Alberto
Amministrazione pubblica - Contratti - Locazione - Razionalizzazione del patrimonio pubblico e riduzione dei costi per le locazioni passive - Disposto dell'art.3 L.95/2012 - Natura retroattiva - Riduzione del canone - Configurabilità - Condotta obbligatoria della P.A. - Azione risarcitoria del locatore - Preclusione - Rif.Leg. art.1339 cc; art.3 L.95/2012;
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. D'Addabbo Arianna
[RECLAMO] Notificazione telematica: a mezzo PEC -  Notifica telematica mezzo PEC - Atto di reclamo - Duplicato telematico dell'originale di Polisweb - Assenza dell'attestazione di conformità - Non rilevanza -Provvedimenti cautelari - Sequestro giudiziario - Disposizioni testamentari e donazioni dirette - Nomina di erede universale e attribuzione di legato e prelegato - Beni rientranti nell'asse ereditario - Lesione della quota di riserva dell'erede legittimario - Sequestro giudiziario - Limiti - Rif.Leg. artt.669terdecies, 671 cpc; [ACCOGLIMENTO PARZIALE]
Reclamante parzialmente vittorioso - Reclamato parzialmente soccombente

Tribunale MODENA - Est. dr. Castagnini Umberto
Banche - Cessione di crediti "in blocco ex art.58 TUB - Adempimenti pubblicitari - Opponibilità al debitore ceduto - Configurabilità - Contratti bancari - Mutuo - Mutuo fondiario - Titolo esecutivo - Autosufficienza ed idoneità - Rif.Leg. art.1264 cc; artt.41, 58 D.lgs 385/1993;
Opponente soccombente - Opposto vittorioso

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Di Pasquale Riccardo
[APP TRIB MODENA] Separazione dei coniugi – Separazione giudiziale – Addebito di colpa – Infondatezza – Allontanamento dalla casa coniugale – Ricorrenza di “giusta causa” – Nesso di causalità con l’irreparabile rottura dell’unione coniugale – Esclusione – Provvedimenti riguardo ai figli – Affidamento condiviso con collocamento prevalente – Legittimità e fondatezza – Affidamento esclusivo – Infondatezza – Mantenimento – Mantenimento del figlio – Riduzione nel Quantum del contributo – Esclusione – Disparità reddituale e patrimoniale tra coniugi a favore dell’obbligato – Prevalenza esaustiva – Rif. Leg. artt.143, 150, 151, 156, 337ter cc; art.710 cpc; art.13 DPR 115/2002; [CONFERMA]
Appellante principale soccombente - Appellante incidentale soccombente
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Di Pasquale Riccardo
[APP TRIB FORLÌ] Divorzio – Assegno di divorzio – Diritto all’assegno di divorzio (An debeatur) – Superamento del criterio giurisprudenziale del “tenore di vita goduto in costanza di matrimonio” – Riferimento al criterio giurisprudenziale della “indipendenza o autosufficienza dell’istante” – Indici – Accertamento in ispecie di “non indipendenza” economica – Presupposti per il riconoscimento del diritto all’assegno di divorzio – Sussistenza – Assegno divorzio – Entità dell’assegno (Quantum debeatur) – Indici – in ispecie : capacità reddituale del coniuge già obbligato – Rilevanza – Congruità e adeguatezza della statuizione resa in prime cure in punto di determinazione dell’entità dell’assegno – (Fattispecie applicativa dell’orientamento interpretativo della Corte di Cassazione inauguratosi con la sentenza n. 11504 del 2017 e ribaditosi in ulteriori pronunzie sino alla n. 2042 del 26 gennaio 2018)Rif. Leg. artt.4, 5 L 898/1970; art.10 L 74/1987; artt.2, 23 Cost; art.91 cpc; art.13 DPR 115/2002; [RIFORMA NEL MERITO]
Appellante soccombente - Appellato vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Parisi Mariapia
[APP TRIB MODENA] Separazione dei coniugi – Procedimento – Coniugi consensualmente separati – Sopravvenuta riconciliazione – Esclusione da parte del giudice adìto in prime cure – Domanda di separazione giudiziale – Reiezione – Domanda riconvenzionale di divorzio – Accoglimento – Declaratoria di cessazione degli effetti civili del matrimonio in prime cure – Illegittimità e infondatezza – Separazione dei coniugi – Separazione giudiziale – Legittimità e fondatezza della domanda di separazione – Coniugi consensualmente separati (decreto di omologa) – Riconciliazione – Intollerabilità della convivenza e irreparabile rottura del vincolo coniugale – Declaratoria della separazione personale in esito a gravame – Domanda riconvenzionale di divorzio – Reiezione – Addebito di colpa – Infondatezza – Mantenimento – Assegno di mantenimento in favore del coniuge – Obbligo a carico del medesimo coniuge di contributo al mantenimento del figlio (maggiorenne non emancipato) – Rif. Leg. artt.143, 150, 151, 156, 337ter, 337septies cc; [RIFORMA PARZIALE]
Appellante parzialmente vittorioso - Appellato prevalentemente soccombente
[P.M.]

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Palladino Filippo
Istruzione pubblica e privata - Graduatorie supplenze ed immissioni in ruolo - Supplenze reiterate e temporanee su organico di diritto presso il medesimo istituto scolastico - Sanatoria per stabilizzazione - Insussistenza - Condotte abusive della P.A. - Risarcimento del danno - Liquidazione - Criteri - Impiego pubblico - Anzianità di carriera - Supplente a termine - Progressione stipendiale - Equiparazione - - Rif.Leg. artt.32 L.183/2010; art.485 D.lgs 297/1994;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale MODENA - Est. dr. Castagnini Umberto
Credito fondiario - Mutuo fondiario - Ritardato pagamento - Condizioni - Limiti - Decadenza dal beneficio del termine - Risoluzione del mutuo - Configurabilità - Rif.Leg. art.1186 cc; art.40 D.lgs 385/1993;
Opponente soccombente - Opposto vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Giuliano Mariacolomba
Azienda - Affitto d'azienda - Esercizio di ristorazione - Affitto di ramo d'azienda - Omesso pagamento canoni - Clausola risolutiva espressa - Attivazione - Fumus - Configurabilità - Provvedimenti cautelari - Urgenza - Affitto d'azienda - Istanza d'urgenza - Periculum - Rilascio - Rif.Leg. artt.1454 cc; artt.700 cpc;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Lama Andrea
Matrimonio – Nullità del matrimonio canonico – Incapacità al consenso ed esclusione dei bona matrimonii – Conformità del vizio invalidante alla disciplina canonica del matrimonio – Delibazione della sentenza ecclesiastica – Istanza congiunta dei coniugi – Tutela dell’affidamento e coabitazione – Irrilevanza ostativa – Conformità sostanziale e formale (processuale) della pronunzia al principio di ordine pubblico italiano – Declaratoria di efficacia ed esecutività – Rif. Leg. art.8 L 121/1985; art.4/b Prot. Add.; art.64 L 218/1995; Can. 1095 c.j.c.; artt.120, 122 cc;
Ricorso congiunto. Accoglimento
[P.M.]

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Sommariva Camilla
Procedimento civile - Citazione e costituzione delle parti - Omesso deposito dell'originale dell'atto introduttivo - Costituzione del convenuto - Effetto sanante - Leasing - Tassi usurari - Azione di ripetizione - Regime della prova - Interessi - Interessi usurari - Superamento della soglia di usura nel corso del rapporto - Nullità  - Esclusione - Rif.Leg. art.1815 cc; artt.156 cpc; art.2 L.108/1996;
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Casari Fausto
[APP TRIB FORLÌ] Appello civile – Prove nuove – Documenti ‘indispensabili’ – Produzione – Inammissibilità – Separazione dei coniugi – Separazione giudiziale – Addebito di colpa – Infondatezza – Deterioramento e intollerabilità della convivenza – Autonoma rilevanza e reciproco contributo causale dei coniugi – Rif. Leg. art.345 cpc; artt.143, 150, 151, 156 cc; [CONFERMA]
Appellante soccombente - Appellato vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. De Cristofaro Anna
Valori mobiliari – Consob – Intermediario finanziario – Procedure idonee al fine del corretto svolgimento dei servizi di investimento – a. classificazione degli strumenti finanziari – b. diligenza correttezza e trasparenza nell’interesse dell’investitore – c. adeguatezza\ appropriatezza degli investimenti – Insussistenza – Assenza di oggettività – Prevalenza della discrezionalità degli operatori dell’intermediario – Compromissione oggettiva dell’interesse dell’investitore (clientela retail)Consob – Intermediario finanziario (Banca) – Sistema interno di scambio di azioni ‘proprie’ dell’intermediario – Funzione del controllo di conformità (compliance) – Esercizio illegittimo – Delimitazione del “perimetro di consulenza” alle azioni ed obbligazioni dell’intermediario – Garanzie apprestate nell’interesse dell’investitore (clientela retail) – Inottemperanza – Accertamento di illeciti di pericolo – Colpa presunta dall’esercizio delle funzioni – Esimenti – Inottemperanza all’onere della prova – Consob – Procedura sanzionatoria – Procedimento sanzionatorio amministrativo – Limitazione del contraddittorio e dell’esercizio del diritto di difesa – Esclusione – Facoltà di impugnazione avanti l’autorità giurisdizionale ordinaria – Guarentigia di equità ed imparzialità oggettive – Accertamento ed irrogazione delle sanzioni – Legittimità e fondatezza – Rif. Leg. artt.21, 187, 187ter, 187septies, 187octies, 190, 190bis, 195, 196bis DLgs 58/1998 (TUF - Testo Unico in materia di Intermediazione Finanziaria); artt.39, 40 Reg. Consob 16190/2007; art.6 DLgs 72/2015; art.27 DLgs 21/2014; art.27 DLgs 206/2005 (Codice del Consumo); art.24 L 262/2005; artt.3, 24, 25, 117 Cost; art.21 L 241/1990; art.6 Cedu; art.1 L 689/1981; Dir. 2004/39/CE;
Opponenti soccombenti - Resistente vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Palumbi Antonella
[APP TRIB PARMA] Avvocato – Compensi ed onorari – Causa indennitaria – Incarico conferito ed accettato senza oneri per il cliente\ patrocinato (id est : mandato gratuito) – Compensi richiesti e percepiti dal legale a titolo di causa previdenziale e di causa risarcitoria – Gratuità del mandato in merito alla causa previdenziale (ex Convenzione con Patronato) – Onerosità del mandato per la causa risarcitoria pur in assenza di attività professionale svolta dall’avvocato nell’interesse dell’assistito – Indebito oggettivo – Somme corrisposte dal cliente all’avvocato a titolo di attività professionale – Domanda di ripetizione del cliente – Legittimità e fondatezza – Obbligo restitutorio integrale dell’avvocato – Rif. Leg. L 210/1992; L 151/2001; artt.1381, 2033, 2721, 2722, 2723 cc; artt.115, 167, 183 cpc; artt.13, 136 DPR 115/2002; [CONFERMA]
Appellante soccombente - Appellati vittoriosi
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Parisi Mariapia
[APP TRIB FERRARA] Fideiussione – Creditore e fideiussore – Garante per la cessione di azienda – Condotta inadempiente del cessionario garantito – Accordo transattivo tra creditore e garante – id est : tra creditore e debitore in solido – Azione di regresso – Azione di regresso garante nei confronti del debitore in solido (cessionario di azienda e garantito) – Legittimità e fondatezza dell’azione – Assenza di pronunzia di condanna del debitore in solido inadempiente – Irrilevanza – Rif. Leg. artt.1304, 1950, 1965 cc; [RIFORMA INTEGRALE]
Appellante vittorioso - Appellato soccombente
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Parisi Mariapia
[APP TRIB FERRARA] Servitù – Esercizio della servitù – Servitù di passaggio – Estensione al traffico veicolare – Aggravamento della servitù – Deduzione meramente assertiva – Fondo servente a vocazione agricola (frutteto) – Casa di abitazione – Attività turistico-ricreative esercitate sul fondo dominante – Incremento dell’aggravio del fondo servente per frequenza, quantità di accessi ed inquinamento acustico – Carenza di allegazione (inottemperanza all’onere della prova) – Disciplina sulle finalità del passaggio desumibili dai titoli di acquisto – Esclusione – Diritto del proprietario del fondo servente ad indennità – Infondatezza – Azioni a difesa delle servitù – Servitù di passaggio – Atto di turbativa in danno del fondo dominante – Illegittimità – Rimozione – Rif. Leg. artt.1027, 1032, 1053, 1058, 1067, 1076, 1079 cc; [CONFERMA]
Appellante soccombente - Appellato vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Varotti Luciano
[APP TRIB RAVENNA] Litisconsorzio – Litisconsorzio necessario – Atto di appello – Notificazione ad uno solo dei litisconsorti – Legittimità – Procedibilità dell’appello – Interruzione del processo – Morte di litisconsorte necessario non dichiarata nel procedimento – Notificazione in riassunzione ‘anticipata’ – id est : nei confronti degli eredi – Integrità del contraddittorio – Procedibilità dell’appello – Revocatoria ordinaria – Atti dispositivi a titolo gratuito – in ispecie : intestazione esclusiva di rapporti bancari in capo a terzo – Sopravvenienza di evento successorio – Riunione nella medesima persona della qualità di disponente (solvens) e di terzo (accipiens) – Pregiudizio alle ragioni creditorie – Esclusione – Domanda di revocatoria ordinaria – Carenza di interesse – Improcedibilità – Danni – Danno non patrimoniale – Terzo convenuto in revocatoria – Danno alla salute accertato in prime cureid est : accoglimento di domanda riconvenzionale risarcitoria – Infondatezza – Spese giudiziali – Cessazione della materia del contendere – Soccombenza virtuale – Azione revocatoria esercitata in primo grado – Fondatezza oggettiva e soggettiva – Disciplina delle spese processuali del I e II grado di giudizio – Rif. Leg. artt.331, 300, 299 cpc; artt.2901, 2902, 2059 cc; [RIFORMA PARZIALE]
Appellante vittorioso in rito e nel merito - Appellato soccombente nel rito e nel merito
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. De Cristofaro Anna
[APP TRIB BOLOGNA] Intermediazione finanziaria – Valori mobiliari – Promotore finanziario mandatario dell’Intermediario Finanziario – Accertamento in sede penale del reato di truffa aggravata – Efficacia di giudicato della sentenza penale – id est : fatti accertati in sede penale facenti “stato” nel giudizio civile instaurato nei confronti del Promotore Finanziario – Costituzione di parte civile dell’Intermediario Finanziario nel procedimento penale – Irrilevanza – Efficacia vincolante del giudicato penale nei confronti dell’Intermediario Finanziario quale “responsabile civile” – Responsabilità civile – Responsabilità dei padroni e dei committenti – Rapporto di preposizione tra Intermediario Finanziario e Promotore Finanziario – Offerta di prodotti finanziari negoziati dalla società preponente – Omissione dei doveri di controllo e vigilanza nei confronti del Promotore Finanziario – Rapporto di “occasionalità necessaria” tra mansioni affidate al Promotore e danni provocati all’investitore – Responsabilità indiretta dell’Intermediario Finanziario ex art.2049 c.c. – Natura oggettiva della responsabilità prescindente da qualsiasi colpa dell’Intermediario Finanziario – Modalità ‘non conformi’ (non corrette) del Promotore Finanziario condivise dall’investitore – Irrilevanza – “Somma di condanna” (id est : somme illegittimamente trattenute dal Promotore Finanziario) – Responsabilità risarcitoria dell’Intermediario Finanziario – Danni – Danno patrimoniale emergente – Quantum accertato a titolo di truffa – Lucro cessante – Danni da mancato investimento delle somme di denaro consegnate al Promotore Finanziario – Rif. Leg. art.23 DLgs 415/1996; art.31 DLgs 58/1998 (TUF Testo Unico in materia di Intermediazione Finanziaria); art.5 L 1/1991; artt.438, 442, 651, 652, 654 cpp; artt.1227, 2043, 2049 cc; [RIFORMA PARZIALE]
Appellante soccombente - Appellato\ Appellante incidentale vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Scalise Samuele
[APP TRIB REGGIO EMILIA] Lavoro rapporto - Retribuzione - Superminimo - Concessione generica priva di causale - Irriducibilità ex art.2103 cc - Configurabilità - Eventi sismici - Transazione novativa - Inefficacia - Rif.Leg. artt.2099, 2103 cc;[RIFORMA INTEGRALE]
Appellante vittorioso - Appellato soccombente

Tribunale PARMA - Est. dr. Mari Renato
Fallimento- Ammissione al passivo: insinuazione tardiva - Parmalat in A.S. - Crediti derivanti  rapporto di lavoro dirigenziale - Risoluzione ingiustificata - Indennità supplementare - Procedimento arbitrale - Necessità - Insinuazione tardiva in prededuzione - Preclusione - Lavoro rapporto - Distacco o comando - Dirigente Parmalat - Distacco presso società infra gruppo - Svolgimento di funzioni di Presidente del CdA  - Subordinazione al distaccatario - Preclusione - Rif.Leg. art.2126 cc; artt.98, 101 RD 267/1942;
Ricorrente soccombente - Resistenti vittoriosi

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Vezzosi Elena
Lavoro rapporto - Somministrazione - Successione di contratti di somministrazione di lavoro a termine per un periodo prolungato - Domanda di differenze retributive - Pregiudizialità dell'accertamento della invalidità dei contratti a termine - Impugnazione tardiva -  Preclusioni decadenziali - Rif.Leg. artt.23 D.lgs 276/2003; art.32 L.183/2010; art.35 D.lgs 81/2015;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso

Tribunale PARMA - Est. dr. Sinisi Nicola
Matrimonio e divorzio - Divorzio: assegno di divorzio - Deduzione di infedeltà coniugale finalizzata alla negazione dell'assegno divorzile - Ammissibilità - Divorzio: assegno di divorzio - Cass.11540/2017 - Applicazione - Brevità del matrimonio - Coniuge richiedente - Licenziamento - Assenza di redditi - Prova dell'impossibilità effettiva dell'autosufficienza - Assegno previsto in sede di separazione - Revoca - Rif.Leg. artt. 143, 191 cc; art.5 L.898/1970;
Ricorrente prevalentemente vittorioso - Resistente prevalentemente soccombente

Tribunale PARMA - Est. dr. Chiari Angela
Servitù - Azione confessoria  - Stradello di campagna - Servitù di passaggio - Indeterminatezza del titolo - Estensione dell'area gravata - Determinazione - Criteri di legge - Servitù di passaggio futuro - Danno esistenziale - Turbativa dell'esercizio della servitù di passaggio -  Pregiudizi non lesivi di diritti inviolabili della persona - Danno esistenziale  -Preclusione - Rif.Leg. artt.1063, 1064, 1065, 1079, 2059 cc;
Attori ed intervenuti vittoriosi - Convenuti soccombenti

Tribunale PARMA - Est. dr. Chiari Angela
Responsabilità civile - Danno cagionato da animale - Aggressione di un cane nei confronti dell'altro cane - Morte dell'animale di affezione - Caso fortuito - Esclusione - Danno morale - Perdita dell'animale di affezione - Fatti non integranti reato - Prova specifica del danno - Necessità - Rif.Leg. artt.2052, 2059 cc;
Attore parzialmente vittorioso - Convenuto parzialmente soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Florini Fabio
Società  - Amministratori e soci - Cooperativa a responsabilità limitata - Assuntore del socio in concordato fallimentare - Subentro - Accesso alla documentazione sociale - Integrazione della qualità di socio - Condizioni - Adesione della committenza pubblica al subentro - Superfluità - Cooperative - Cooperativa a responsabilità limitata - Assuntore del socio fallito - Attribuzione della qualifica di socio e dei poteri di controllo ex art.2476 co.2 cc - Iscrizione al Libro Soci - Necessità - Iscrizione presso il Registro delle Imprese - Insufficienza - Rif.Leg. artt.2470, 2471, 2476, 2519, 2530, 2533, 2545bis cc; art.106 RD 267/1942;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso

Tribunale PARMA - Est. dr. Vernizzi Enrico
Contratti atipici  - Multiproprietà  - Time-sharing - Vendita di una settimana di vacanza all'anno - Contratto di multiproprietà presso resort sito nella Repubblica Domenicana - Rinvio ad atto in lingua straniera - Requisito della forma scritta - Non ricorrenza - Nullità - Effetti - Rif.Leg. artt.1346 cc; artt.2, 3 D.lgs 427/1998; art.78 D.lgs 79/2011; art.71 D.lgs 206/2005;
Attori vittoriosi - Convenuti soccombenti

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Vezzosi Elena
Lavoro rapporto - Mobbing - Impiego pubblico - Agenzia delle Entrate - Dirigente - Intento innovativo - Ambiente ostile e "clientelare" - Condotte vessatorie da parte dei superiori gerarchici e di soggetti terzi - Fattispecie persecutorie plurime - Mobbing - Integrazione - Non configurabilità - Condotte illecite - Sussistenza - Risarcimento del danno patrimoniale - Liquidazione -  Rif.Leg. art.2043, 2087 cc;
Ricorrente parzialmente vittorioso - Resistente parzialmente soccombente

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Fiore Giampiero M.
[APP TRIB FORLÌ] Locazione – Procedimento – Rito locatizio – Disciplina secondo il rito del lavoro – Appello – Atto di appello – Proposizione rituale con ricorso – Insussistenza – Proposizione irrituale con atto di citazione – Irrilevanza – Notificazione della sentenza di I grado – Insussistenza – Termine c.d. “breve” a fini di impugnazione – Inapplicabilità – Termine c.d. “lungo” a fini di impugnazione – Applicabilità – Inottemperanza – Deposito tardivo dell’atto di appello – Termini processuali – Computo dei termini – Termine “a mesi” – Computo secondo il calendario comune – Termini scaduti all’atto del depositi in via telematica dell’atto introduttivo del gravame – Decadenza dalla facoltà di impugnazione – Rif. Leg. artt.447bis, 434, 327, 156, 155 cpc; art.13 DPR 115/2002; [INAMMISSIBILITÀ]
Appellante soccombente in rito - Appellato vittorioso in rito
[P.M.]

Tribunale RAVENNA - Est. dr. Medi Alessandra
Cittadinanza - Concessione - Straniero - Indagini penali per maltrattamenti in famiglia - Istanza di concessione della cittadinanza per coniugo con cittadina italiana - Separazione di fatto - Provvedimento di diniego della Prefettura - Disapplicazione - Rif.Leg. artt.150, 154, 155 cc; artt.5, 6 L.91/1996; artt.572, 612 cp;
Attore vittorioso - Convenuto soccombente

Tribunale RAVENNA - Est. dr. Vicini Alessia
Sanità e sanitari - Responsabilità civile - Natura contrattuale - Contatto sociale - Regime probatorio - L.24/2017 - Irretroattività - Responsabilità civile: personale medico - Trattamento odontoiatrico - Esito iatrogeno - Onere probatorio - Colpa medica - Configurabilità - Danno non patrimoniale - Micropermanente - Criteri legali - Personalizzazione - Esclusione - Rif.Leg. artt.1218, 2059 cc; art.7 L.24/2017; art.139 D.lgs 209/2005;
Attore vittorioso - Convenuto soccombente

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Boiardi Simona
Leasing - Leasing immobiliare - Inadempimento dell'utilizzatore - Valore economico residuo - Leasing traslativo - Configurabilità - Art.1526 cc - Applicazione - Clausola penale - Leasing- Inadempimento - Clausola penale - Indennità prevista - Conferma - Rif.Leg. artt.1348, 1458, 1526 cc;
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Benassi Giovanni
[APP TRIB REGGIO EMILIA] Intervento in causa e litisconsorzio – Intervento in causa: volontario – Intervento volontario ad adiuvandum in grado di appello – Inammissibilità – Contratti in generale – Negozio fiduciario – Intestazione fiduciaria di bene immobile (pactum fiduciae) – Inammissibilità in primo grado delle prove orali allegate e dedotte – Inammissibilità in primo grado della prova scritta tardivamente prodotta – Accertamento del primo giudice di proprietà esclusiva dell’immobile da parte dell’asserito mero “fiduciario”Appello – Motivi di appello – Astrattezza e genericità del gravame – Reiezione in rito – Rif. Leg. artt.2724, 2725, 2932 cc; artt.105, 342, 344, 404, 434 cpc; [INAMMISSIBILITÀ]
Appellante soccombente in rito - Appellato vittorioso in rito
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Ferrigno Lucia
[APP TRIB REGGIO EMILIA] Contratti in generale – Preliminare del contratto – Compravendita immobiliare – in ispecie : area edificabile (a fini di costruzione di centro commerciale e unità abitative\ residenziali) – Corresponsione di caparra confirmatoria dalla parte promissaria acquirente alla parte promittente venditrice – Condizione del contratto – Condizione risolutiva – Deduzione in condizione del compimento di opere di urbanizzazione da parte della promittente venditrice – Oggetto del contratto – Oggetto del contratto all’atto della stipulazione del definitivo (rogito) – Diversità – id est : consistenza del bene promesso in vendita diversa dalla consistenza del bene oggetto in concreto di trasferimento – Recesso – Recesso dal contratto preliminare della parte promissaria acquirente – Legittimità e fondatezza – Caparra – Diritto della parte promissaria acquirente al doppio della caparra confirmatoria – Obbligo di pagamento della parte promittente venditrice – Rif. Leg. artt.1325, 1346, 1350, 1351, 1353, 1354, 1362, 1385 cc; [RIFORMA INTEGRALE]
Appellante vittorioso - Appellato soccombente
[P.M.]


 
Ricerca generale
Ricerca per voci
Area riservata utenti
Corte d'Appello di Bologna
Tribunale dei minori di Bologna
Tribunale di Bologna
Tribunale di Ferrara
Tribunale di Forlì-Cesena
Tribunale di Modena
Tribunale di Parma
Tribunale di Piacenza
Tribunale di Ravenna
Tribunale di Reggio Emilia
Tribunale di Rimini
Giudici di Pace
 
Provvedimenti massimati
Note e commenti
Avvocato Giacomo Voltattorni
Nota a sent. Tribunale di Parma del 26/02/2018
Avv.to Astorre Mancini (Fòro di Rimini)
Sovraindebitamento e socio illimitatamente responsabile di società fallibile : nuove aperture della giurisprudenza in attesa dell’attuazione della Legge Delega n.155/2017.
Nota a Tribunale di Rimini 12 marzo 2018, Pres. est. dott.ssa Miconi
Il provvedimento si segnala per l’interpretazione estensiva data al disposto dell’art. 6 della legge 3/2012 che nel disciplinare l’ambito di applicazione della procedura de quo, richiama espressamente “le situazioni di sovraindebitamento non soggette né assoggettabili a procedure concorsuali diverse da quelle regolate dal presente capo”.
Con poche eccezioni di merito (Tribunale di Prato 16 novembre 2016), e facendo leva sul disposto dell’art. 7 secondo comma lett. a) l. 3/2012 per cui “la proposta non è ammissibile quando il debitore, anche consumatore, è soggetto a procedure concorsuali”, la giurisprudenza aveva ribadito di escludere dalla procedura di Sovraindebitamento i soci illimitatamente responsabili di società di persone fallibili, ancorchè detti soggetti non fossero imprenditori e subissero la declaratoria di fallimento soltanto in estensione ai sensi dell’art. 147 l. fall.
dr. Luciano Varotti (Consigliere Corte d'Appello di Bologna)
CORSO DI FORMAZIONE PER GESTORI DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO - Il sovraindebitamento e il piano del consumatore
La legge 27 gennaio 2012 n° 3 si propone di dettare misure in materia di usura e di crisi da sovraindebitamento. Ricorda molto una fenice, il noto uccello mitologico famoso per il fatto di risorgere dalle proprie ceneri dopo la morte, se è vero – come lo è – che essa venne preceduta dal DL 22 dicembre 2011 n° 212 ("disposizioni urgenti per l’efficienza della giustizia civile"), le cui disposizioni vennero abrogate dalla legge di conversione del 17 febbraio 2012 n° 10, per risorgere – per l’appunto – con la legge n° 3 del 2012. L’originario impianto normativo contenuto in questa legge venne poi stravolto dall’intervento effettuato con il d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, grazie al quale siamo arrivati alla attuale formulazione del testo normativo. Direi però che, invece di rinascere giovane e potente, la legge n° 3 ha assunto la forma di un Cerbero, un mostro mitologico tricefalo con un unico corpo: c’è solo da augurarsi che essa non duri 500 anni, come la vera Fenice.
dr.ssa RossellaTalia (Presidente Tribunale di Rimini)
LINEE GUIDA in materia di istanze ex art. 492 bis c.p.c. – 155 quinquies disp. att. c.p.c.
In attesa della operatività dell’accesso alle banche dati da parte dell’ufficiale giudiziario ex art. 492 bis c.p.c. – coincidente con l’inserimento di ciascuna delle banche dati nell’elenco pubblicato sul portale dei servizi telematici (art. 155 quater comma 1 e art. 155 quinquies comma 2 disp. att. c.p.c. nel testo novellato dalla Legge 6 agosto 2015 n. 132, di conversione con modificazioni del Decreto Legge 27 giugno 2015 n. 83) – la ricerca da parte del creditore con modalità telematiche di beni ai fini del pignoramento mobiliare o presso terzi è disciplinata dall’art. 155 quinquies disp. att. c.p.c. in relazione all’art. 492 bis c.p.c.
Avv. Giuseppe Villone (Foro di Bologna)
Brevi note sulle notificazioni in proprio eseguite a mezzo PEC a seguito del D.M 48/2013 e sul Protocollo sulle notificazioni tramite PEC dell’Osservatorio della Giustizia Civile di Bologna del 21 luglio 2014
La possibilità di effettuare notificazioni a mezzo PEC in proprio da parte degli avvocati ai sensi della L. 53/1994 rappresenta indubbiamente forse una delle più significative recenti semplificazioni degli innumerevoli adempimenti formali cui il legale che svolge essenzialmente attività giudiziale è chiamato. Come non ricordare le interminabili code presso gli uffici dell’UNEP per notificare un atto, per poi tornare nuovamente a ritirare l’originale rilasciato dall’ufficiale giudiziario, senza peraltro alcuna sicurezza sul buon esito della notificazione quando il notificando risultava irreperibile e/o trasferito...
Avv. Ciro Giuliano (Foro di Modena)
La scissione parziale come modalità esecutiva di una proposta di concordato preventivo con continuità aziendale
Il Legislatore ha previsto il concordato con continuità aziendale, ipotizzando sia la "prosecuzione dell’attività di impresa da parte del debitore", sia "la cessione dell’azienda in esercizio ovvero il conferimento dell’azienda in esercizio in una o più società, anche di nuova costituzione" (art. 186-bis, L. Fall. Nel primo caso, viene data allo stesso imprenditore la possibilità di uscire dallo stato di crisi, pagando solo in parte i propri debiti e destinando allo scopo solo una parte del suo patrimonio e del cash-flow generato dalla prosecuzione dell’attività d’impresa...
vedi elenco completo...