GIURÆMILIA rel. 2.2.31.0Skip Navigation Links > Home page

Giurisprudenza di merito  Fascicolo 22/02/2018 n. 13    Documenti n. 24   : ORDINE CRONOLOGICO Fascicoli pregressi 2017     Fascicoli precedenti...
 
Tribunale RAVENNA - Est. dr. Bernardi Dario
Competenza e giurisdizione - Giurisdizione ordinaria ed amministrativa - Traslatio iudici - Trasmigrazione dalla giurisdizione amministrativa alla giurisdizione ordinaria - Domande nuove - Suscettibilità - Comune e provincia - Segretario comunale - Convenzione fra Comuni - Unificazione della funzione di segreteria - Segretari comunali eccedenti - Revoca in pendenza di incarico - Risarcimento del danno - Rif.Leg. art.59 D.lgs 69/2009; artt.98, 100 D.lgs 267/2000; artt.10, 15 Dpr 465/1997;
Ricorrenti parzialmente vittoriosi - Resistenti parzialmente soccombenti

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Arceri Alessandra
[APP GIUDICE di PACE IMOLA] Competenza e giurisdizione - Competenza: per valore - Controversia in tema di spese condominiali - Contestazione della delibera nella sua integralità - Valore dell'intera spesa deliberata - Rilevanza - Sentenza emessa secondo equità "necessaria" - Esclusione - Gravame - Ammissibilità - Comunione e condominio - Ripartizione delle spese - Amministratore - Compimento di lavori straordinari di natura non indifferibile e non urgente senza preventiva autorizzazione dell'assemblea - Ratifica ex post - Configurabilità - Rif.Leg. artt.1134, 1135, 1136, 1137 cc; artt.113,339 cpc;
Appellante soccombente - Appellato vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Velotti Manuela
Società - Amministratori: azione di responsabilità - Fallimento - Azione del curatore - Perdita del capitale sociale ed omissione degli adempimenti previsti per legge - Occultamento e falsificazione dei bilanci - Prosecuzione dell'attività d'impresa secondo criteri non liquidatori/conservativi - Risarcimento del danno - Liquidazione - Amministratori - Perdita integrale del capitale sociale e mantenimento del livello dei compensi - Riduzione al livello dei liquidatori - Configurabilità - Risarcimento del danno - Liquidazione equitativa - Rif. Leg. artt. 2394, 2423, 2482ter, 2484, 2485, 2486 cc; artt.146 RD 267/1942;
Attore vittorioso - Convenuto soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Candidi Tommasi Elisabetta
Procedimento civile - Trattazione della causa - Principio della ragione più liquida - Sovversione dell'ordine processuale delle questioni trattate - Configurabilità - Prescrizione e decadenza - Decadenza - Fideiussione - Escussione della garanzia - Lettera raccomandata - Termine di decadenza convenzionale previsto - Congruità ex art.2965 cc - Compimento - Notificazione: a mezzo posta - Raccomandata - Atti unilaterali recettizi - Principio di scissione della notificazione - Inapplicabilità - Forma del contratto - Richiesta di escussione - Modalità prevista ad validatem - Comunicazioni trasmesse a mezzo PEC - Inefficacia - Rif.Leg. art.276 cpc; art.1352, 2955,2965 cc; art.14 L.689/1991;art.48 D.lgs 82/2005;
Opponente vittorioso - Opposto soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Arceri Alessandra
Società - Scioglimento e liquidazione - Liquidazione di società di capitali - Revoca e sostituzione cautelare ex art.700 cpc del liquidatore strumentale all'azione di responsabilità - Fumus e periculum - Non configurabilità - Scioglimento e liquidazione - Pagamenti "preferenziali" dedotti - Pagamenti già intervenuti - Revoca dell'amministratore - Inutilità - Scioglimento e liquidazione - Residuo patrimoniale attivo - Inconsistenza - Sostituzione del liquidatore - Irrilevanza - Pregiudizio grave ed irreparabile - Non configurabilità - Rif.Leg. artt.2476, 2484, 2486, 2487 cc; art.700 cpc;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Marconi Anna Lisa
Comunione e condominio - Parti comuni degli edifici  - Supercondominio - Esercizi commerciali condominiali ubicati al piano terra - Occupazione di parti comuni - Delibere di concessione in locazione - Previsione di pagamenti - Delibere di natura contrattuale non assunte all'unaminità - Nullità - Amministratore: legittimazione - Resistenza in giudizio - Mancanza di delibere autorizzative adottate con maggioranza qualificata ex art.1136 cc - Legittimazione dell'amministratore a resistere in giudizio - Configurabilità - Procedimento civile - Eccezioni - Interveniente in causa - Deduzione di servitù di uso pubblico - Eccezione - Non configurabilità - Mere difese/contestazioni - Sussistenza - Preclusioni decadenziali - Inapplicabilità - Rif.Leg. artt.1102, 1130, 1131, 1132, 1136 cc;
Attori vittoriosi - Convenuto soccombente

Tribunale RAVENNA - Est. dr. Allegra Antonella
Matrimonio e divorzio - Divorzio: assegno di divorzio - Coniugi di elevato tenore di vita con figli minori - Convivenza matrimoniale di lunga durata - Criterio dell'autosufficienza economica pronunciato da Cass. 11504/2017 - Applicazione - Limiti - Divorzio: assegno di divorzio- Coniuge richiedente - Formazione di nuova famiglia connotata da stabilità e continuità - Non ricorrenza - Mera relazione sentimentale non cristallizzata in convivenza stabile - Assegno di divorzio - Suscettibilità - Divorzio: assegno di divorzio - Coniuge richiedente - Assenza di reddito e di beni immobili - Invalidità rilevante - Acquisizione di mezzi adeguati di sussistenza - Insuscettibilità - Assegno di divorzio - Configurabilità - Liquidazione - Criteri - Rif.Leg. art.5 L.898/1970;
Ricorrente soccombente - Resistente vittoriosa

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Neri Francesca
Avvocato e procuratore - Compensi onorari e tariffe - Attività professionale legale - Diritto ai compensi maturati - Sussistenza - Azione riconvenzionale di risarcimento del danno da responsabilità professionale- Palese infondatezza - Responsabilità professionale aggravata - Azione riconvenzionale di evidente infondatezza - Abuso del processo - Malafede e colpa grave - Liquidazione - Criteri - Rif.Leg. art.2236 cc; art.96 cpc;
Attore vittorioso - Convenuto soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Neri Francesca
Contratti bancari - Mutuo - Mutuo fondiario - Erronea/omessa indicazione del TAEG/ISP - Indicatore di costo - Sanzione di nullità - Esclusione - Obblighi risarcitori a titolo di responsabilità precontrattuale - Interessi corrispettivi e moratori - Interessi usurari - Tasso soglia - Superamento - Cumulo di interessi corrispettivi e moratori - Insuscettibilità - Interessi - Anatocismo - Divieto di anatocismo previsto ex art.120 TUB nuova formulazione - Inefficacia - Delibere CIRC attuative - Necessità - Consulenza tecnica - Controversia in tema di contratti bancari - Oneri di prova e di allegazione - Insufficienza - Rimessione alla CTU - Supplenza probatoria - Preclusione - Rif.Leg. art.644 cp; artt.38, 117, 120 D.lgs 385/1993;
Attori soccombenti - Convenuto vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Romagnoli Silvia
Marchi - Marchio: forte e debole - Prodotti cosmetici bio - Marchio internazionale denominativo - Natura descrittiva - Marchio debole - Uso continuativo - Acquisizione di secondary meaning - Esclusione - Contraffazione ed usurpazione di marchio - Confronto fra marchio internazionale denominativo debole e marchio di fatto - Elementi differenziali modesti - Debolezza del marchio prioritario - Confondibilità - Esclusione - Concorrenza confusoria - Non configurabilità - Marchio - Marchio: nullità - Marchio internazionale denominativo - Prefisso "bio" - Decettività originaria e sopravvenuta del segno - Non configurabilità - Parametro di confronto - Consumatore "esperto" - Rif.Leg. art.2598 cc; artt.12, 14, 20, 25, 26 D.lgs 30/2005;
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Tribunale PARMA - Est. dr. Pascarelli Roberto
Pensioni - Causa di servizio civile o militare - Carabiniere caduto in servizio e vittima del dovere - Assegno vitalizio ex att.2 L.407/1998 in favore del congiunto - Diritto soggettivo - Spettanza del beneficio - Sussistenza - Ammontare del contributo - Riconducibilità al beneficio per le vittime del terrorismo - Configurabilità - Rif.Leg. artt.2 L.407/1998; art.1 L.266/2005;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale PARMA - Est. dr. Pisto Elena
Edilizia ed urbanistica - Abusi edilizi - Permessi di costruzione - Abusi edilizi - Ingiustificata inottemperanza all'ordine di demolizione - Acquisizione gratuita di immobili abusivi - Configurabilità - Responsabilità per fatto illecito o aquiliana - Fallimento dell'interessato - Spese del Comune per rimediare agli abusi - Risarcimento del danno patrimoniale - Locupletazione - Configurabilità - Persone fisiche e giuridiche: associazioni - Abusi edilizi del concessionario - Coinvolgimento "mediatico" del Comune - Danno all'immagine dell'Ente Pubblico - Danno in re ipsa - Esclusione - Presunzioni semplici - Lesione alla reputazione - Sussistenza - Liquidazione equitativa - Rif.Leg. artt.1226, 2043, 2059 cc; artt.31, 36 Dpr 381/2001;
Attore prevalentemente soccombente - Convenuto prevalentemente vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Perla Bruno
 Successioni - Accettazione dell'eredità - Testamenti olografi successivi - Diritti successori dei nipoti minori - Accettazione dell'eredità da parte del genitore - Atto di straordinaria amministrazione - Autorizzazione del Giudice Tutelare - Necessità - Potestà dei genitori - Conflitto fra figli minori e genitore - Tutela dell'interesse dei diritti successori dei figli da parte dell'altro genitore - Impugnazione di testamento olografo - Configurabilità -Sequestro giudiziario - Asse ereditario - Pericolo di dispersione di beni mobili di ingente valore - Sequestro giudiziario - Ammissibilità - Rif.Leg. art.320, 489 cc; art.670 cpc
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Matteucci Paola
Deposito contratto- Animale di affezione (cucciolo) - Contratto di deposito oneroso - Dog sitting - Mancata restituzione degli animali - Maturazione di cessione gratuita - Provvedimenti cautelari - Sequestro giudiziario - Titolarità degli animali - Proprietà di minorenne - Sequestro giudiziario - Legittimazione all'azione - Non ricorrenza - Rif.Leg. art.670 cpc;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso

Tribunale PARMA - Est. dr. Pascarelli Roberto
Istruzione pubblica e privata - Rapporto di lavoro - SEP Scuola per l'Europa di Parma - Istituto ad ordinamento speciale con autonomia amministrativa e patrimoniale - Impiego esclusivo di personale docente a termine - Reclutamento docenti - Discrezionalità - Istruzione pubblica e privata - Rapporto di lavoro - SEP - Docente non di ruolo - Mancato rinnovo dell'incarico - Obblighi di rinnovo - Insussistenza - Rif.Leg. art.1 L.115/2009 ;art.6 DM 138/2010;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso

Tribunale MODENA - Est. dr. Rovatti Alberto
Danni (mat.civile) - Danno non patrimoniale - Sinistro stradale - Morte del danneggiato successiva al sinistro - Non rilevanza - Danno non patrimoniale maturato - Trasmissione iure hereditatis - Danno al congiunto morte o lesione - Vittima primaria di maggiore età - Danno biologico inferiore al 50% - Radicale compromissione delle relazioni familiari - Non configurabilità - Risarcimento del danno iure proprio per lesione del rapporto parentale - Preclusione - Danno al congiunto: morte o lesione - Danno patrimoniale - Vittima primaria - Cessazione dell'attività lavorativa - Lucro cessante del congiunto - Danno iure proprio - Nesso causale - Configurabilità - Rif.Leg. art.2059 cc;artt.141,145 D.lgs 209/2005;
Attori parzialmente vittoriosi - Convenuto parzialmente soccombente

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Mancini Maura
[RECLAMO EX 308 CPC TRIB FERRARA] Istruzione pubblica e privata - Controversia in tema di successione abusiva di contratti a termine nella scuola - Sospensione del processo per pendenza di giudizio di legittimità (Corte Costituzionale) - Sospensione del processo - Sospensione disposta su istanza delle parti - Istanza per la fissazione dell'udienza ex art.297 cpc - Termine ordinatorio - Termini processuali civili - Termini ordinatori - Riassunzione - Termine di cui al II comma dell'art.297 cpc - Natura ordinatoria - Configurabilità -Rif.Leg. artt.152, 296, 297, 308 cpc;
Reclamanti vittoriosi in rito - Reclamato soccombente in rito

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Ferrigno Lucia
[RECLAMO TRIB FORLÌ] Fallimento – Procedura prefallimentare – Istanza di fallimento e decreto di fissazione di udienza – Notificazione a mezzo PEC – Regolarità – Mancata comparizione del fallendo in sede prefallimentare – Dichiarazione di fallimento – in ispecie : dichiarazione di fallimento di persona fisica titolare di impresa\ azienda agricola – Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Effetto devolutivo pieno – Deduzione e prova in sede di giudizio reclamo :i) della qualità soggettiva di imprenditore agricolo – ii) della sussistenza dei limiti dimensionali di fallibilità – Ammissibilità – (Conformità all’orientamento interpretativo ed applicativo della Corte di Cassazione, sentenza n. 26771 del 2016)Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Fondatezza – Imprenditore Agricolo – Attività di commercializzazione connesse all’attività agricola – Rilevanza ostativa all’assunzione della qualità soggettiva di “imprenditore agricolo” con esenzione da fallimento – Esclusione – “Volume di affari elevato” – Irrilevanza – Revoca della dichiarazione di fallimento – Rif. Leg. artt.1, 6, 15, 18, 19 RD 267/1942; DLgs 169/2007; art.2135 cc; artt.342, 345 cpc; DLgs 228/2001; [ACCOGLIMENTO]

Cfr. : in punto di effetto devolutivo pieno del reclamo avverso dichiarazione di fallimento, in senso conforme Corte d’Appello, Bologna, Sez. III civile, Sentenza 06/10-10/10/2017, n° 2325, estensore dr. Pietro Guidotti; Corte d’Appello, Bologna, Sez. III civile, Sentenza 29/09-06/10/2017, n. 2262, estensore dr. Roberto Aponte; ancor più di recente, sul tema de quo, Corte di Cassazione, Sez. I, Sentenza 06.03.2017, n° 5520;
Istanza del reclamante. Accoglimento
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Guidotti Pietro
[APP TRIB FERRARA] Procedimento civile – Citazione – Atto di citazione notificato in I grado a soggetto estinto – in ispecie : società estinta per incorporazione – Nullità della vocatio in jus – Costituzione in giudizio del successore a titolo universale – Raggiungimento dello scopo dell’atto – Rilevanza e prevalenza esaustiva – Effetto sanante del vizio procedurale – Fallimento – Revocatoria fallimentare: pagamenti in genere – Atto estintivo di debito – Pagamento da parte di società controllata in favore della società controllante – Effettuazione nel biennio anteriore la dichiarazione di insolvenza del solvens – Adempimento di debiti liquidi ed esigibili nel “periodo sospetto” – id est : anno anteriore alla dichiarazione di fallimento del solvens – Azione revocatoria fallimentare (ex articolo 67, I e II comma, Lg. Fall.re) – Prescrizione per decorso del termine quinquennale – Dies a quo di decorrenza del termine di prescrizione : – nomina dei Commissari Straordinari dell’A.S. – Revocatoria fallimentare: atti a titolo gratuito – Atto estintivo di debito effettuato con mezzi normali di pagamento – Pagamento da parte di società controllata in favore della società controllante e capogruppo – id est : adempimento del terzo – Effettuazione nel biennio anteriore la dichiarazione di insolvenza del solvens – Atto a titolo gratuito – Azione di inefficacia (ex articolo 64 Lg. Fall.re) – Legittimità e Fondatezza – Azione avente natura costitutiva e non dichiarativa – Infondatezza – Azione avente natura (dichiarativa ed in ispecie) di accertamento negativo – Fondatezza – Azione imprescrittibile – Accoglimento nel merito – Rif. Leg. artt.156, 163, 164 cpc; art.49 DLgs 270/1999; artt.64, 67 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); artt.1180, 2901, 2903 cc; [CONFERMA]
Appellante soccombente in rito e nel merito - Appellato vittorioso in rito e nel merito
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Guidotti Pietro
[APP TRIB FERRARA] Fallimento – Revocatoria fallimentare: atti a titolo gratuito – Pagamento (adempimento) del terzo – Difetto di specifica causa solutoria – Gratuità dell’atto – Revocabilità oggettiva – Giudicato – Revocatoria fallimentare: pagamenti – Mezzi ordinari di pagamento : – per cassa, bonifici, assegni bancari, assegni circolari – Successivo rilascio di effetti cambiari – Valenza presuntiva di insolvenza – Diffusione a mezzo stampa della crisi d’impresa del solvens (gruppo imprenditoriale noto a livello nazionale) – Rilevanza obiettiva – Scientia decoctionis dell’accipiens – Sussistenza – Limitazione ai pagamenti coevi all’emissione di titoli cambiari – Revocabilità soggettiva – Rif. Leg. art.49 DLgs 270/1999; artt.64, 67 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); artt.1180, 2903 cc; art.346 cpc; [RIFORMA PARZIALE]
Appellante parzialmente vittorioso - Appellato parzialmente soccombente
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Guernelli Michele
[RECLAMO TRIB REGGIO EMILIA] Fallimento – Stato di insolvenza – Impresa individuale – Regime di contabilità semplificata – Ammontare dei debiti scaduti e non pagati superiore al limite ex lege – Ammontare dei crediti insinuati al passivo fallimentare – Stato di insolvenza – Superamento dei limiti dimensionali – Insussistenza – Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Fondatezza – Revoca del fallimento – Spese giudiziali – Soccombenza – Creditore istante a fini di dichiarazione di fallimento – Condanna alle spese e al compenso del Curatore – Esclusione – Rif. Leg. artt.1, 5, 6, 15, 18, 21 abrogato, 22, 33 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); artt.2214, 2216, 2217 cc; artt.91, 92, 96 cpc; [ACCOGLIMENTO]
Reclamante prevalentemente vittorioso - Reclamati prevalentemente soccombenti
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Guernelli Michele
[RECLAMO TRIB MODENA] Fallimento – Istanza di fallimento – Istanza del Pubblico Ministero – Procedura prefallimentare – Istanza di fallimento e avviso di fissazione di udienza – Notificazione – Nullità – Procedimento – Nullità ab imisReclamo avverso dichiarazione di fallimento – Legittimità e fondatezza – Nullità della sentenza dichiarativa di fallimento – Rif. Leg. artt.1, 5, 6, 15, 18 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); art.354 cpc; [RIMESSIONE AL PRIMO GIUDICE]
Reclamante vittorioso in rito - Reclamati soccombenti in rito
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Guidotti Pietro
[RECLAMO TRIB MODENA] Fallimento – Istanza di fallimento – Posizione creditoria della parte istante – Titolo giudiziale – D.I. provvisoriamente esecutivo – Opposizione – Apprezzamento sommario di infondatezza – Stato di insolvenza – Sussistenza – Attivo patrimoniale – Inadeguatezza – (Presupposti dimensionali incontroversi) – Reclamo avverso la dichiarazione di fallimento – Infondatezza – Rif. Leg. artt.1, 5, 6, 15, 18 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); [REIEZIONE]
Istanza del reclamante. Reiezione
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Ferrigno Lucia
[RECLAMO TRIB MODENA] Fallimento – Fallimento in estensione del Socio accomandante di S.a.s. – Procedura prefallimentare – Ricorso per dichiarazione di fallimento e decreto di fissazione di udienza – Notificazione alla casella di posta elettronica certificata (PEC) – Comunicazione di “buon fine” della notifica – Insussistenza – Notificazione presso la residenza anagrafica a mezzo Ufficiale Giudiziario – Perfezionamento – Vizi di notificazione – Insussistenza – Procura alle liti – Procura rilasciata dal Curatore fallimentare su “foglio separato” – Irrilevanza – Copia informatica della procura con firma autenticata dall’avvocato difensore – Inserimento nella “busta” telematica o nella notifica via PEC – Idoneità ed efficacia della “congiunzione” – ad abundantiam : Mandato speciale ex se valido – Fallimento delle società – Fallimento di società di persone (S.a.s.) – Compimento “di fatto” di atti gestori da parte del socio accomandante – Violazione del divieto di atti di immistione – Assoggettabilità a fallimento del socio accomandante – Sussistenza – Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Infondatezza – Fallimento in estensione del socio accomandante – Conferma – Rif. Leg. artt.1, 6, 15, 18, 33, 147 RD 267/1942; artt.83, 140 cpc; L 69/2009; art.18 DM 44/2011; art.2320 cc; [REIEZIONE]
Reclamante soccombente in rito e nel merito - Resistente vittorioso in rito e nel merito
[P.M.]


 
Ricerca generale
Ricerca per voci
Area riservata utenti
Corte d'Appello di Bologna
Tribunale dei minori di Bologna
Tribunale di Bologna
Tribunale di Ferrara
Tribunale di Forlì-Cesena
Tribunale di Modena
Tribunale di Parma
Tribunale di Piacenza
Tribunale di Ravenna
Tribunale di Reggio Emilia
Tribunale di Rimini
Giudici di Pace
 
Provvedimenti massimati
Note e commenti
dr. Luciano Varotti (Consigliere Corte d'Appello di Bologna)
CORSO DI FORMAZIONE PER GESTORI DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO - Il sovraindebitamento e il piano del consumatore
La legge 27 gennaio 2012 n° 3 si propone di dettare misure in materia di usura e di crisi da sovraindebitamento. Ricorda molto una fenice, il noto uccello mitologico famoso per il fatto di risorgere dalle proprie ceneri dopo la morte, se è vero – come lo è – che essa venne preceduta dal DL 22 dicembre 2011 n° 212 ("disposizioni urgenti per l’efficienza della giustizia civile"), le cui disposizioni vennero abrogate dalla legge di conversione del 17 febbraio 2012 n° 10, per risorgere – per l’appunto – con la legge n° 3 del 2012. L’originario impianto normativo contenuto in questa legge venne poi stravolto dall’intervento effettuato con il d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, grazie al quale siamo arrivati alla attuale formulazione del testo normativo. Direi però che, invece di rinascere giovane e potente, la legge n° 3 ha assunto la forma di un Cerbero, un mostro mitologico tricefalo con un unico corpo: c’è solo da augurarsi che essa non duri 500 anni, come la vera Fenice.
dr.ssa RossellaTalia (Presidente Tribunale di Rimini)
LINEE GUIDA in materia di istanze ex art. 492 bis c.p.c. – 155 quinquies disp. att. c.p.c.
In attesa della operatività dell’accesso alle banche dati da parte dell’ufficiale giudiziario ex art. 492 bis c.p.c. – coincidente con l’inserimento di ciascuna delle banche dati nell’elenco pubblicato sul portale dei servizi telematici (art. 155 quater comma 1 e art. 155 quinquies comma 2 disp. att. c.p.c. nel testo novellato dalla Legge 6 agosto 2015 n. 132, di conversione con modificazioni del Decreto Legge 27 giugno 2015 n. 83) – la ricerca da parte del creditore con modalità telematiche di beni ai fini del pignoramento mobiliare o presso terzi è disciplinata dall’art. 155 quinquies disp. att. c.p.c. in relazione all’art. 492 bis c.p.c.
Avv. Giuseppe Villone (Foro di Bologna)
Brevi note sulle notificazioni in proprio eseguite a mezzo PEC a seguito del D.M 48/2013 e sul Protocollo sulle notificazioni tramite PEC dell’Osservatorio della Giustizia Civile di Bologna del 21 luglio 2014
La possibilità di effettuare notificazioni a mezzo PEC in proprio da parte degli avvocati ai sensi della L. 53/1994 rappresenta indubbiamente forse una delle più significative recenti semplificazioni degli innumerevoli adempimenti formali cui il legale che svolge essenzialmente attività giudiziale è chiamato. Come non ricordare le interminabili code presso gli uffici dell’UNEP per notificare un atto, per poi tornare nuovamente a ritirare l’originale rilasciato dall’ufficiale giudiziario, senza peraltro alcuna sicurezza sul buon esito della notificazione quando il notificando risultava irreperibile e/o trasferito...
Avv. Ciro Giuliano (Foro di Modena)
La scissione parziale come modalità esecutiva di una proposta di concordato preventivo con continuità aziendale
Il Legislatore ha previsto il concordato con continuità aziendale, ipotizzando sia la "prosecuzione dell’attività di impresa da parte del debitore", sia "la cessione dell’azienda in esercizio ovvero il conferimento dell’azienda in esercizio in una o più società, anche di nuova costituzione" (art. 186-bis, L. Fall. Nel primo caso, viene data allo stesso imprenditore la possibilità di uscire dallo stato di crisi, pagando solo in parte i propri debiti e destinando allo scopo solo una parte del suo patrimonio e del cash-flow generato dalla prosecuzione dell’attività d’impresa...
vedi elenco completo...