GIURÆMILIA rel. 2.3.7.0Skip Navigation Links > Home page

Giurisprudenza di merito  Fascicolo 19/02/2019 n. 12    Documenti n. 37   : ORDINE CRONOLOGICO Fascicoli pregressi 2017     Fascicoli precedenti...
 
Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Chierici Rita
Fallimento - Ammissione al passivo: opposizione - Compensi per attività professionale legale - Corrispettivi convenzionali mensili fissi - Scrittura novativa - Applicazione del tariffario forense - Data certa - Non configurabilità - Prove testimoniali - Preclusione - Ammissione privilegiata - Esclusione - Rif.Leg. artt.2723, 2740, 2751bis cc; art.98 RD267/1942;
Opponente soccombente - Opposto vittorioso

Tribunale RAVENNA - Est. dr. Donofrio Annarita
Fallimento - Effetti del fallimento sui creditori - Decreto ingiuntivo - Fallimento del debitore in pendenza di opposizione - Improcedibilità - Effetti del fallimento sui creditori: compensazione - Decreto ingiuntivo azionato dal fallito in bonis - Controcrediti per canoni locatizi eccepiti in via riconvenzionale dal cessionario - Compensazione ex art.56 LF - Configurabilità - Rif.Leg. art.1188 cc; artt.24, 56, 93, 95 RD 267/1942;
Attore prevalentemente soccombente - Convenuto prevalentemente vittorioso

Tribunale PARMA - Est. dr. Pisto Elena
Immissioni  - Centro islamico - Immissioni acustiche in orario serale/notturno - Limite di tollerabilità - Eccedenza - Pregiudizio del riposo - Risarcimento del danno - Liquidazione equitativa - Rif.Leg. art.844, 2059 cc;
Attori vittoriosi - Convenuto soccombente

Tribunale RAVENNA - Est. dr. Medi Alessandra
[APP GIUDICE di PACE] Esecuzione forzata- Esattorie ed esecuzione esattoriale - Beni mobili registrati (autoveicolo) - Fermo amministrativo - Atto di espropriazione forzata - Non configurabilità - Giudizio di accertamento ordinario - Sussistenza - Introduzione con citazione - Necessità - Rif.Leg. artt.2, 3 RD 639/1910; art.86 Dpr 602/1997; art.36 DL 248/2007;
Appellante soccombente nel merito e in rito - Appellato vittorioso in rito e nel merito

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Pugliese Maria Luisa
Lavoro rapporto - Doveri del lavoratore - Area manager - Cessazione del rapporto - Carta di credito aziendale - Pagamenti ingiustificati - Asserita clonazione - Trattamento di fine rapporto - Compensazione impropria - Decreto ingiuntivo - Revoca - Rif.Leg. artt.2104, 2113 cc;
Opponente vittorioso - Opposto soccombente

Tribunale PIACENZA - Est. dr. Fazio Antonino
Fallimento - Ammissione al passivo: opposizione - Affitto di azienda - Fallimento del cessionario/affittuario - Artt.2112,2650 cc - Applicazione - Crediti da lavoro - Quota di trattamento di fine rapporto - Ammissione al passivo del cessionario - Configurabilità - Rif.Leg. artt.2112, 2650 cc; art.98 RD 267/1942;
Opponente vittorioso - Opposto soccombente

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Mantovani Susanna
[APP TRIB RIMINI] Lavoro rapporto - Rinunce e transazioni - Dirigente - Licenziamento per g.m.o. - Rinuncia e transazione ex art.2113 cc - Costituzione di rapporto di co.co.pro quale parte della transazione - Vizi e non genuinità del contratto - Accettazione del contratto ai sensi dell'art.2113 cc - Impugnazione per nullità - Preclusione - Rif.Leg. artt.2113 cc; artt.69 D.lgs 276/2003;
Appellante soccombente - Appellato vittorioso

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Boiardi Simona
Locazione - Procedimento: mutamento di rito - Locazione commerciale - Intimazione di sfratto per morosità - Saldo integrale - Mutamento di rito - Domande e deduzioni nuove dell'intimante - Ammissibilità - Rif.Leg. artt.426, 667 cpc;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Mantovani Susanna
[APP TRIB BOLOGNA] Lavoro rapporto - Licenziamento: giusta causa - Barista - Rapporto a termine - Condotte concorrenziali - Obblighi di fedeltà ex art.2105 cc - Licenziamento sopravvenuto dopo un anno - Giusta causa - Non configurabilità - Risarcimento del danno - Rif.Leg. artt.2105, 2119 cc; art.8L.604/1966; [RIFORMA INTEGRALE]
Appellante vittorioso - Appellato soccombente

Tribunale PIACENZA - Est. dr. Gigli Maria Beatrice
Provvedimenti cautelari - Sequestro conservativo - Dipendente - Appropriazione di somme ingenti - Ammissioni - Fumus - Incapienza patrimoniale - Periculum - Sequestro conservativo - Quantum - Rif.Leg. art.671 cpc;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale MODENA - Est. dr. Russo Ester
Contratti bancari - Contratto di conto corrente - Contratto monofirma - Sottoscrizione del solo correntista - Efficacia - Interessi - Anatocismo - Azione di ripetizione - Anatocismo illegittimo - Oneri probatori - Produzione degli estratti conto - Acquisizione stragiudiziale - Necessità - Ordine di esibizione - Preclusione - Interessi - Anatocismo - Delibera CICR del 2000 - Capitalizzazione degli interessi - Identica periodicità - Comunicazione unilaterale al correntista - Sufficienza - Rif.Leg. art.1283 cc; artt.118, 119, 120 D.lgs 385/1993; art.2 L.108/1996;
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Vaccari Valeria
[APP TRIB BOLOGNA] Competenza e giurisdizione - Giurisdizione italiana verso lo straniero - Dipendente del Consolato di Moldovia - Accertamento della mansione - Principio di immunità - Ambito e limiti - Retribuzione - Dipendente (moldava e successivamente italiana) del Consolato di Moldovia - Rapporto di lavoro di diritto moldavo - Domande patrimoniali - Ammissibilità - Deroga convenzionale della Giurisdizione italiana - Limiti temporali - Giurisdizione Italiana - Configurabilità - Produzione dei contratti - Omissione - Rif.Leg. art.2103 cc; artt.10 Cost; art.11 L.05/2013;
Appellante soccombente - Appellato vittorioso

Tribunale PIACENZA - Est. dr. Brusati Stefano
[RECLAMO] Impiego pubblico - Sospensione dal servizio - Personale della scuola magistrale - Abuso di mezzi di correzione o di disciplina - Pendenza di procedimento penale - Fatti attinenti al rapporto di lavoro - Sospensione dal servizio - Natura cautelare - Revoca della sospensione - Fumus e periculum - Non configurabilità - Rif.Leg. artt.700, 669terdecies cpc; art.571 cp;
Reclamante soccombente - Reclamato vittorioso

Tribunale PIACENZA - Est. dr. Gatti Marisella
Separazione dei coniugi - Addebito di colpa - Condotte della moglie gravemente contrarie agli obblighi matrimoniali - Dissipazione del patrimonio familiare nel gioco d'azzardo - Maltrattamenti commessi dal marito - Reazione conseguente - Pronuncia di addebito nei confronti della moglie - Configurabilità - Provvedimenti riguardo ai figli - Gioco d'azzardo e prostituzione - Provvedimento del Tribunale dei Minorenni di decadenza della madre dalla potestà sul figlio - Affido esclusivo al padre - Stato di detenzione della madre - Contributo di mantenimento - Liquidazione - Rif.Leg. artt.156, 337quater cc;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale MODENA - Est. dr. Cortelloni Manuela
Interessi - Anatocismo - Delib.Cicr 09/02/2000 - Adeguamento degli interessi - Pari periodicità - Pubb. su GU - Comunicazione al correntista - Legittimità - Indebito: azione di ripetizione - Rapporto di conto corrente bancario pendente - Annotazione di poste passive indebite - Natura di pagamento - Non configurabilità - Azione di ripetizione di indebito - Inammissibilità - Interessi - Interessi usurari - Conto corrente bancario - Usura sopravvenuta - Clasola determinativa degli interessi - Nullità - Esclusione - Rif.Leg. artt.1283, 1815, 2033 cc; art.644 cp; art.120 D.lgs 385/1993; art.2 L.108/1996; art.7 Delb. Cicr 09/02/200;
Attore parzialmente vittorioso - Convenuto parzialmente soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Romagnoli Silvia
[RECLAMO] Esecuzione forzata - Opposizione di terzo - Espropriazione immobiliare - Usucapione del terzo - Sentenza non definitiva - Opposizione di terzo - Istanza di sospensione - Decorso in pendenza di reclamo del termine ex art.616 cpc per l'introduzione del giudizio di merito - Interesse ad agire del terzo - Esclusione - Rif.Leg. artt.100, 616, 619, 624, 669terdecies cpc;
Reclamante soccombente - Reclamato vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. D`Orazi Marco
[RECLAMO] Possesso (mat.civile) - Spoglio: azione di reintegrazione - Pozzo artesiano ed area circostante - Accesso e potere di fatto - Sussistenza - Spoglio - Riduzione in pristino - Tutela possessoria - Ordinanza di reintegra del possesso - Accesso al fondo - Regolamentazione a tutela della proprietà - Provvedimenti di attuazione - Configurabilità - Rif.Leg. artt.1049, 1050, 1064, 1168 cc; art.669terdecies cpc;
Reclamanti soccombenti - Reclamati vittoriosi

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Gaudioso Bianca Maria
[APP TRIB PARMA] Competenza e giurisdizione civile – Competenza per materia – Materia contrattuale – Attinenza stricto sensu ai “contratti agrari” – Esclusione – Competenza della Sezione Specializzata Agraria – Cosa giudicata – Procedimento civile – Conciliazione – Contratto di affitto di azienda per l’esercizio di attività agricola imprenditoriale – Società Agricola (in forma di Società Semplice) contraente in qualità di affittante – Domanda del creditore di accertamento della simulazione – Improponibilità del ricorso – Previo esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione – Inottemperanza – Rilevanza e prevalenza esaustiva – Rif. Leg. art.46 L 203/1982; DLgs 150/2011; artt.1414, 2135 cc; artt.42, 43 cpc; art.67 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); [CONFERMA]
Appellante soccombente in rito - Appellato vittorioso in rito
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Benassi Giovanni
[APP TRIB REGGIO EMILIA] [GIUDIZIO DI RINVIO] Appello civile – Domande nuove – Domanda di assegno alimentare – id est : di alimenti – Ammissibilità – Domanda nuova inammissibile – Esclusione – Proposizione in I grado di domanda di assegno di mantenimento – Rilevanza e prevalenza esaustiva – Separazione dei coniugi – Addebito di colpa – Accertamento in I grado – Cosa giudicata – Diritto all’assegno di mantenimento – Esclusione – Alimenti – Accertamento in sede di gravame dell’eventuale diritto all’assegno alimentare – id est : alimenti – Stato di bisogno – id est : indigenza dell’istante (alimentando) – Insussistenza – Lavoro dipendente e capacità reddituale – Sussistenza – Temporanea pregressa assenza di redditi (formale perdita di attività lavorativa dipendente) – Irrilevanza – Situazione debitoria con esposizione a procedure esecutive – Difetto di allegazione e motivo inconferente – Domanda degli alimenti – Infondatezza – (Assegno di mantenimento percepito dalla domanda di separazione alla pronunzia della sentenza di I grado – Ripetizione – Esclusione) – Rif. Leg. artt.345, 392 cpc; artt.156, 433, 438, 2033 cc; [CONFERMA]
Ricorrente Appellante soccombente - Resistente Appellato vittorioso
[P.M.]

Tribunale PIACENZA - Est. dr. Gigli Maria Beatrice
Impiego pubblico - Sospensione dal servizio - Personale della scuola elementare - Procedimento penale per abuso di mezzi di correzione ex art.571 cp - Sospensione cautelare dal servizio - Annullamento - Fumus - Non configurabilità - Rif.leg. artt.700 cpc; art.571 cp; art.495, 500 D.lgs 297/1994; art.55ter D.lgs 165/2001; art.9 L.19/1990;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Sommariva Camilla
Interessi - Anatocismo - Rapporti bancari - Capitalizzazione degli interessi ante Delib. Cicr 2000 - Pattuizioni scritte - Insussistenza - Nullità - Rapporti bancari post. Delib.Cicr 09/02/2000 - Pari periodicità - Condizioni peggiorative - Pattuizione scritta - Mancata produzione - Comunicazione mediante pubbl. su GU - Nullità - Rideterminazione del saldo - Criteri - Contratto di conto corrente - Commissioni massimo scoperto - Clausole determinative - Criteri di calcolo - Insufficienza - Nullità - Azione di ripetizione di indebito - Contratto di apertura di credito - Termine di prescrizione decennale - Dies a quo - Pluralità di rapporti bancari - Collegamento funzionale - Non configurabilità - Rif.Leg. artt.1283, 1346, 1815, 2033 cc; artt.117 D.lgs 385/1993; art.4 L.154/1992;
Attore vittorioso - Convenuto soccombente

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Di Pasquale Riccardo
[APP TRIB RAVENNA] Matrimonio e divorzio – Divorzio – Procedimento – Pronunzia ‘ulteriore’ sul vincolo – Nullità della sentenza di I grado per violazione del ne bis in idem – Esclusione – Pronunzia inutiliter data – Affidamento dei figli minori – Affidamento condiviso – Incontroverso – “Collocazione” (id est : stabile residenza e convivenza) e diritto di visita – Previa audizione della minore – Ottemperanza – Ampliamento o riduzione del diritto di visita del genitore ‘non collocatario’ – Infondatezza – Nuovo nucleo familiare dell’ex coniuge genitore collocatario – Rilevanza – Assegno di mantenimento dei figli – Quantum debeatur – Fondatezza – Ricomprensione (indiretta\ implicita) di assegno di mantenimento in favore dell’ex coniuge – Infondatezza – Attribuzione delle spese straordinarie – Fondatezza – (Sostanziale conferma integrale -nel merito- della sentenza pronunziata in primae curae)Rif. Leg. artt.1, 4 L898/1970; artt.337ter, 337octies cc; art.13 DPR 115/2002; [CONFERMA]
Appellante\ Appellato incidentale prevalentemente soccombente - Appellato\ Appellante incidentale prevalentemente vittorioso - Conclusioni del Procuratore Generale intervenuto. Accoglimento
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Parisi Mariapia
[APP TRIB RAVENNA] Separazione dei coniugi – Addebito di colpa – Esclusione – Violazione dell’obbligo di fedeltà coniugale – Sussistenza – Nesso causale con la crisi dell’unione coniugale – Infondatezza – Mantenimento – Riconoscimento del diritto all’assegno di mantenimento – Capacità reddituale e contributiva del coniuge favorito – Irrilevanza – Disparità notevole delle risorse economiche tra coniugi – Rilevanza – Capacità reddituale e patrimoniale ingente del coniuge obbligato alla corresponsione – Elevato tenore di vita in costanza di convivenza e di unione coniugale – Rilevanza e prevalenza esaustiva – Obbligo di versamento di assegno perequativo in misura adeguata – id est : maggiore rispetto alla statuizione di I grado – Quantum debeaturMantenimento – Contributo al mantenimento di figlia maggiorenne ed economicamente non emancipata – Mantenimento diretto – Partecipazione paritaria alle spese straordinaria – Valorizzazione del quantum dell’assegno maritale – Rif. Leg. artt.143, 147, 150, 151, 156, 337ter, 337septies cc; [RIFORMA PARZIALE]
Appellante soccombente - Appellato\ Appellante incidentale vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Di Pasquale Riccardo
[APP TRIB RIMINI] Indebito – Pagamento e ripetizione – Collocamento di minori in “casa-famiglia” – Disposizione dell’ago (Tribunale per i Minorenni) – Oneri della residenza e dell’assistenza fino alla disposta adozione – Obbligazione gravante sul Comune “di residenza dei minori” – Applicazione retroattiva di norma sostanziale – Legittimità – “Domicilio di soccorso” – Irrilevanza – Assunzione in ispecie dell’obbligo da parte di ente pubblico territoriale (Comune) non tenuto all’adempimento – Indebito soggettivo – Esercizio di azione a titolo di indebito soggettivo – Infondatezza – Adempimento del debito altrui per errore non scusabile – Diritto a ripetizione – Esclusione – Obbligazioni – Surrogazione – Surrogazione legale – Fondatezza – Subentro nei diritti del creditore – Rif. Leg. artt.1203, 2036 cc; artt.5, 6, 8, 11 L 328/2000; art.11 disp. prel. cc; artt.111, 118 Cost; art.72 L 6972/1890; artt.183, 284, 288 DLgs 267/2000; [CONFERMA]
Appellante soccombente - Appellato vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Saracini Enrico
[APP TRIB BOLOGNA] Contratti atipici – Concessione di vendita – Stipulazione iniziale di “contratto di concessione per merce in deposito” – Ingiunzione in ragione di rapporto di “Concessione di vendita con deposito di libri scolastici” – Configurabilità di rapporto di agenzia – Esclusione – Contratto estimatorio – Interpretazione e qualificazione del rapporto concluso ed intercorrente tra le parti : – “contratto estimatorio” – Iscrizione dell’accipiens all’albo degli agenti – Irrilevanza – Attività di promozione dell’accipiens in favore del tradens – Irrilevanza – Autonomia contrattuale – Prevalenza – Credito del tradens nei confronti dell’accipiensRif. Leg. artt.1322, 1362, 1363, 1367, 1556, 1557, 1558, 1742, 2722 cc; [CONFERMA]
Appellante opponente soccombente - Appellato opposto vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Varotti Luciano
[APP TRIB RIMINI] Società – Società di persone – S.n.c. – Composizione societaria duale – Esclusione del socio – Domanda giudiziale di esclusione del socio (e in via subordinata di scioglimento della società) – Recesso del socio nel corso del giudizio – Prevalenza – id est : cessazione della materia del contendere – Legittimità – Valutazione e considerazione nel merito delle ragioni di esclusione a soli fini risarcitori – in ispecie : condotte ostative allo svolgimento dell’attività societaria e di inadempimento del contratto di società (secondo lo statuto societario) determinanti un danno risarcibile – Insussistenza – Concorrenza sleale – Sviamento di clientela – Condotte del socio receduto di storno (sviamento) di clientela anteriormente al recesso – Sussistenza – Danno e Quantum debeatur risarcitorio – Inottemperanza all’onere di allegazione e probatorio – Apodittica determinazione di parte – Infondatezza – Liquidazione ex officioRif. Leg. artt.1218, 2043, 2247, 2272, 2285, 2286, 2291, 2293, 2301, 2598 cc; art.92 cpc; [RIFORMA PARZIALE]
Appellante parzialmente vittorioso - Appellato prevalentemente vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Saracini Enrico
[APP TRIB PARMA] [GIUDIZIO DI RINVIO] Servitù – Servitù di passaggio tra fondi finitimi – Costituzione di servitù: per convenzione – Servitù costituita all’atto di divisione ed alienazione di fondo in agro – Servitù costituita per vantaggio futuro – Esclusione – Esercizio della servitù – Utilità del fondo dominante – Opere di manutenzione ordinarie e straordinarie per la conservazione della servitù – Legittimità – Opere del proprietario del fondo dominante non conformi al titolo – id est : contrarie alla vocazione agricola della servitù – Illegittimità – Innovazioni con esiti maggiormente gravosi per il fondo servente – Illegittimità e Infondatezza – in ispecie : trasformazione di “carraia” in “strada carrozzabile” – Esclusione – (Giudizio rescindente e rescissorio con esito di ‘accoglimento’ del gravame proposto avverso la decisione di Corte d’Appello)Rif. Leg. artt.1027, 1028, 1029, 1032, 1065, 1067, 1069 cc; [CONFERMA]
Appellante in riassunzione vittorioso - Appellato in riassunzione soccombente
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. De Cristofaro Anna
[RECLAMO TRIB BOLOGNA] Fallimento – Dichiarazione di fallimento – Soglia ex lege dei debiti scaduti e non pagati – Superamento – Ulteriori insinuazioni a passivo fallimentare – Rilevanza – Attivo d’impresa – Inconsistente – Stato di insolvenza – Irreversibilità – Trasferimento di azienda alla società fallita da parte di società in fallimento – Rilevanza – Procedura prefallimentare – Deposito dei bilanci e della contabilità dal tempo (inferiore al triennio) della costituzione della società – Inottemperanza – Situazione economico patrimoniale finanziaria aggiornata – Esclusione – Principio di tassatività – Violazione – Mancato superamento dei limiti dimensionali – Inottemperanza all’onere di allegazione e produzione – Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Infondatezza – Revoca del fallimento – Esclusione – Rif. Leg. artt.1, 5, 15, 18 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); art.13 DPR 115/2002; [RIGETTO]
Reclamante soccombente - Reclamati vittoriosi
[P.M.]

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rimondini Antonella
Revocatoria ordinaria - Costituzione di fondo patrimoniale - Azione revocatoria - Termine di prescrizione - Dies a quo - Momento della trascrizione sui pubblici registri - Prescrizione dell'azione - Compimento - Rif.Leg. artt.2901, 2903, 2934, 2935 cc;
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Tribunale FORLI' - Est. dr. Barbensi Mazzino
Responsabilità civile - Danno cagionato da cose in custodia - Cric idraulico abbandonato sulla carreggiata - Tratto curvilineo - Sinistro stradale - ANAS - Rapporto di custodia - Insidia imprevedibile - Caso fortuito - Non configurabilità - Risarcimento del danno - Liquidazione - Rif.Leg. art.2051 cc;
Attore vittorioso - Convenuto soccombente

Tribunale FORLI' - Est. dr. Branca Maria Cecilia
Interessi - Anatocismo - Art.120 TUB nuova formulazione - Divieto di anatocismo - Delibere attuative del CICR - Necessità - Rif.Leg. artt.1283 cc; art.120 D.lgs 385/1993
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Tribunale - Est. dr. Migliori Silvia
Cittadinanza - Concessione - Straniero extracomunitario - Matrimonio con cittadina italiana - Istanza di concessione della cittadinanza - Termine ex art.8 L.91/1994 - Decorso - Provvedimento di diniego - Insuscettibilità - Foro erariale - Istanza di cittadinanza - Competenza autonoma dei Prefetti - Foro erariale di Roma - Preclusione - Rif.Leg. artt.5, 6, 8 L.91/1992; art.3 Dpr 362/1994;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Palladino Filippo
Previdenza sociale - Prescrizione e decadenza - Cartelle di pagamento - Istanza di rateizzazione per somme già prescritte - Valenza di rinuncia alla prescrizione - Non configurabilità - Versamento di somme corrispettivo crediti prescritti - Restituzione - Rif.Leg. artt.3 L.335/1995;
Opponente vittorioso - Opposto soccombente

Tribunale PARMA - Est. dr. Vernizzi Enrico
Concorrenza e pubblicità - Tutela della concorrenza e del mercato - Forniture di sementi - Decreto ingiuntivo - Abuso di posizione dominante - Risarcimento del danno - Titoli azionati differenti - Separazione di cause - Domanda di risarcimento del danno per abuso di posizione dominante - Litispendenza - Sussistenza - Separazione di cause - Rif.Leg. artt.1337, 1338, 1419 cc; artt.39, 103, 279, 295 cpc; art.9 D.lgs 192/1998;
Opponente soccombente - Opposto vittorioso

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Di Pasquale Riccardo
[APP TRIB BOLOGNA] Successioni – Rinunzia all’eredità – Nullità – Infondatezza – Interesse alla contestazione della validità ed efficacia della rinunzia – Insussistenza – Atto di accettazione dell’eredità – Insussistenza – Tutela del creditore del rinunziante – Inapplicabilità – Litisconsorzio necessario con il rinunziante – Inammissibilità – Donazione – Compravendita dissimulata e accertamento di donazione o di negotium mixtum cum donatione – Interesse alla proposizione della domanda e legittimazione all’esercizio dell’azione – Insussistenza – Dichiarazione unilaterale : – (a) costituzione di usufrutto congiuntivo dei ‘venditori’ – Esclusione – (b) promessa di pagamento o assunzione di obbligo – in ispecie : fatto costitutivo di rendita vitalizia a favore di terzo – Nullità (per carenza di corrispettivo e di causa) – Ad finem : Atto meramente ricognitivo di dovere morale (obbligazione naturale) non trasmissibile agli eredi – Legittimità e fondatezza – Rif. Leg. artt. 458, 459, 470, 476, 519, 524, 754, 771, 782, 1411, 1872 cc; artt.167, 263, 269 cpc; [CONFERMA]
Appellanti soccombenti - Appellati vittoriosi
[P.M.]

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Cosentino Emma
Lavoro rapporto - Diritti e doveri del lavoratore - Personale dipendente di società operante nelle investigazioni private - Condotte inosservanti e mendaci - Dimissioni - Risarcimento del danno - Rif.Leg. artt.2104, 2015 cc;
Ricorrente prevalentemente vittorioso - Resistenti prevalentemente soccombenti

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Chierici Rita
Società - Amministratori - Società a responsabilità limitata - Conferimenti - Omesso versamento - Estromissione - Perdita della qualifica di socio - Accesso alla documentazione contabile ex art.2476 co.2 cc - Preclusione - Rif.Leg. art.2261, 2476, 2489 cc; artt.700 cpc;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso


 
Ricerca generale
Ricerca per voci
Area riservata utenti
Corte d'Appello di Bologna
Tribunale dei minori di Bologna
Tribunale di Bologna
Tribunale di Ferrara
Tribunale di Forlì-Cesena
Tribunale di Modena
Tribunale di Parma
Tribunale di Piacenza
Tribunale di Ravenna
Tribunale di Reggio Emilia
Tribunale di Rimini
Giudici di Pace
 
Provvedimenti massimati
Note e commenti
Avvocato Giacomo Voltattorni
Nota a sent. Tribunale di Parma del 26/02/2018
Avv.to Astorre Mancini (Fòro di Rimini)
Sovraindebitamento e socio illimitatamente responsabile di società fallibile : nuove aperture della giurisprudenza in attesa dell’attuazione della Legge Delega n.155/2017.
Nota a Tribunale di Rimini 12 marzo 2018, Pres. est. dott.ssa Miconi
Il provvedimento si segnala per l’interpretazione estensiva data al disposto dell’art. 6 della legge 3/2012 che nel disciplinare l’ambito di applicazione della procedura de quo, richiama espressamente “le situazioni di sovraindebitamento non soggette né assoggettabili a procedure concorsuali diverse da quelle regolate dal presente capo”.
Con poche eccezioni di merito (Tribunale di Prato 16 novembre 2016), e facendo leva sul disposto dell’art. 7 secondo comma lett. a) l. 3/2012 per cui “la proposta non è ammissibile quando il debitore, anche consumatore, è soggetto a procedure concorsuali”, la giurisprudenza aveva ribadito di escludere dalla procedura di Sovraindebitamento i soci illimitatamente responsabili di società di persone fallibili, ancorchè detti soggetti non fossero imprenditori e subissero la declaratoria di fallimento soltanto in estensione ai sensi dell’art. 147 l. fall.
dr. Luciano Varotti (Consigliere Corte d'Appello di Bologna)
CORSO DI FORMAZIONE PER GESTORI DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO - Il sovraindebitamento e il piano del consumatore
La legge 27 gennaio 2012 n° 3 si propone di dettare misure in materia di usura e di crisi da sovraindebitamento. Ricorda molto una fenice, il noto uccello mitologico famoso per il fatto di risorgere dalle proprie ceneri dopo la morte, se è vero – come lo è – che essa venne preceduta dal DL 22 dicembre 2011 n° 212 ("disposizioni urgenti per l’efficienza della giustizia civile"), le cui disposizioni vennero abrogate dalla legge di conversione del 17 febbraio 2012 n° 10, per risorgere – per l’appunto – con la legge n° 3 del 2012. L’originario impianto normativo contenuto in questa legge venne poi stravolto dall’intervento effettuato con il d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, grazie al quale siamo arrivati alla attuale formulazione del testo normativo. Direi però che, invece di rinascere giovane e potente, la legge n° 3 ha assunto la forma di un Cerbero, un mostro mitologico tricefalo con un unico corpo: c’è solo da augurarsi che essa non duri 500 anni, come la vera Fenice.
dr.ssa RossellaTalia (Presidente Tribunale di Rimini)
LINEE GUIDA in materia di istanze ex art. 492 bis c.p.c. – 155 quinquies disp. att. c.p.c.
In attesa della operatività dell’accesso alle banche dati da parte dell’ufficiale giudiziario ex art. 492 bis c.p.c. – coincidente con l’inserimento di ciascuna delle banche dati nell’elenco pubblicato sul portale dei servizi telematici (art. 155 quater comma 1 e art. 155 quinquies comma 2 disp. att. c.p.c. nel testo novellato dalla Legge 6 agosto 2015 n. 132, di conversione con modificazioni del Decreto Legge 27 giugno 2015 n. 83) – la ricerca da parte del creditore con modalità telematiche di beni ai fini del pignoramento mobiliare o presso terzi è disciplinata dall’art. 155 quinquies disp. att. c.p.c. in relazione all’art. 492 bis c.p.c.
Avv. Giuseppe Villone (Foro di Bologna)
Brevi note sulle notificazioni in proprio eseguite a mezzo PEC a seguito del D.M 48/2013 e sul Protocollo sulle notificazioni tramite PEC dell’Osservatorio della Giustizia Civile di Bologna del 21 luglio 2014
La possibilità di effettuare notificazioni a mezzo PEC in proprio da parte degli avvocati ai sensi della L. 53/1994 rappresenta indubbiamente forse una delle più significative recenti semplificazioni degli innumerevoli adempimenti formali cui il legale che svolge essenzialmente attività giudiziale è chiamato. Come non ricordare le interminabili code presso gli uffici dell’UNEP per notificare un atto, per poi tornare nuovamente a ritirare l’originale rilasciato dall’ufficiale giudiziario, senza peraltro alcuna sicurezza sul buon esito della notificazione quando il notificando risultava irreperibile e/o trasferito...
Avv. Ciro Giuliano (Foro di Modena)
La scissione parziale come modalità esecutiva di una proposta di concordato preventivo con continuità aziendale
Il Legislatore ha previsto il concordato con continuità aziendale, ipotizzando sia la "prosecuzione dell’attività di impresa da parte del debitore", sia "la cessione dell’azienda in esercizio ovvero il conferimento dell’azienda in esercizio in una o più società, anche di nuova costituzione" (art. 186-bis, L. Fall. Nel primo caso, viene data allo stesso imprenditore la possibilità di uscire dallo stato di crisi, pagando solo in parte i propri debiti e destinando allo scopo solo una parte del suo patrimonio e del cash-flow generato dalla prosecuzione dell’attività d’impresa...
vedi elenco completo...