GIURÆMILIA rel. 2.3.5.0Skip Navigation Links > Home page

Giurisprudenza di merito  Fascicolo 18/09/2018 n. 58    Documenti n. 29   : ORDINE CRONOLOGICO Fascicoli pregressi 2017     Fascicoli precedenti...
 
Tribunale PARMA - Est. dr. Cicciò Giacomo
Professioni intellettuali - Responsabilità civile: avvocati - Interruzione del processo in Appello per fallimento - Atto di riassunzione - Termine semestrale ratione temporis - Tardività - Estinzione del giudizio - Responsabilità civile: avvocati - Atto di riassunzione depositato oltre il termine - Superfluità - Dovere di dissuasione - Onere di prova - Professioni intellettuali - Inadempimento contrattuale - Opera professionale - Art.1460 cc - Applicabilità - Eccezione di inadempimento degli assistiti - Saldo degli onorari - Non configurabilità - Termini processuali civile - Computo dei termini - Termine per la riassunzione - Maturazione nel periodo feriale - Criteri di computazione - Calcolo ex nominatione dierum - Necessità - Rif.Leg. artt.1176, 1460, 2229, 2236, 2963 cc; artt.155, 305, 327 cpc; art.1 L.742/1969;
Attore vittorioso - Convenuti soccombenti

Tribunale FORLI' - Est. dr. Vacca Barbara
Esecuzione forzata - Pignoramento: modi e forme - Concorso di pignoramento e sequestro penale - Società immobiliare srl in amministrazione giudiziaria - Sequestro penale preventivo delle quote sociali - Distinzione fra quote sociali e beni o azienda - Pignoramento dell'immobile - Ammissibilità - Rif.Leg. artt.295, 615, 623 cpc; artt.22, 55 L.159/2011;
Opponente soccombente - Opposto vittorioso

Tribunale MODENA - Est. dr. Siracusano Paolo
Stampa  - Reati: diffamazione a mezzo stampa-  Controversie societarie BPER - Lettera del legale rappresentante  pubblicata su quotidiano locale - Comunicazione del rinvio a giudizio del professionista autore del furto di dati dagli archivi informatici - Rappresentazione inesatta della realtà processuale - Sussistenza - Reati: diffamazione a mezzo stampa - Diffamazione mediante stampa - Diffusione rilevante in ambito locale - Professionista noto - Pregiudizio - Liquidazione equitativa del danno - Criteri - Rif.Leg. artt.2043 cc; artt.129, 247 cpp;
Attore prevalentemente vittorioso - Convenuto prevalentemente soccombente

Tribunale PARMA - Est. dr. Chiari Angela
Responsabilità civile - Danno cagionato da cose in custodia - Supermercato - Pavimento bagnato - Lesioni - Pericolosità potenziale della cosa - Presunzione di responsabilità ex art.2051 cc - Caso fortuito - Non configurabilità -  Responsabilità concorrente - Misura differenziata - Danno non patrimoniale - Danno ex art.2051 cc - Criterio tabellare milanese - Liquidazione - Rif.leg. artt.2051, 2059 cc;
Attore vittorioso - Convenuto soccombente

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Meoli Lorenzo
Matrimonio e divorzio - Divorzio: assegno di divorzio - Disparità reddituale - Coniuge richiedente - Nuova convivenza more uxorio - Connotati di stabilità e continuità - Assegno di divorzio - Preclusione - Divorzio: assegno di divorzio - Criteri dettati da Cass. 18287/2018 - Nuova convivenza stabile del coniuge richiedente - Ruolo e contributo endofamiliare reso nel corso della vita coniugale - Irrilevanza - Assegno divorzile - Non configurabilità - Rif.Leg. artt.3, 5 L.898/1970;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Meoli Lorenzo
Matrimonio e divorzio - Divorzio: assegno di divorzio - Principi enunciati da Cass.18287/2018 - Parametri della non autosufficienza e del contributo/cura del richiedente in favore della vita familiare - Contemperamento - Divorzio: assegno di divorzio - Autosufficienza economica della richiedente - Sussistenza - Compressione delle aspirazioni lavorative individuali in funzione del menage familiare - Non configurabilità -Assegno divorzile - Preclusione - Rif.Leg. art.5 L.898/1970;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Vaccari Valeria
[APP TRIB RAVENNA] Impiego pubblico - Licenziamento - Funzionario dell'Agenzia delle Entrate - Accessi abusivi alle  basi di dati - Licenziamento per giusta causa - Configurabilità - Procedimento disciplinare - Principio di immediatezza della contestazione - Ufficio Audit - Complessità dell'accertamento - Termine afferenti alle fasi del procedimento  disciplinare - Osservanza - Procedimento disciplinare - Previsione di termini decadenziali per la trasmissione dell'accertamento all'UPD - Non configurabilità - Procedimento disciplinare - Pendenza di azione penale - Sospensione del procedimento penale - Discrezionalità - Rif.Leg. art.2735 cc; artt.55bis, 55ter D.lgs 165/2001;
Appellante soccombente - Appellato vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Marchesini Maurizio
Cooperative - Socio lavoratore - Licenziamento per giusta causa e delibere di esclusione - Facoltà di impugnazione del licenziamento in assenza di impugnazione della delibera - Tutela risarcitoria -  Configurabilità - Tutela restitutoria di diritto comune - Preclusione - Cooperative - Socio lavoratore - Impugnazione della delibera sociale avanti al Giudice del Lavoro - Ammissibilità - Contestazioni disciplinari - Infondatezza - Annullamento delle delibere - Ripristino del rapporto sociale e lavorativo  - Sussistenza - Risarcimento del danno - Rif.Leg. artt.1 L.92/2012; art.18 L:300/1970; art.6 L.604/1966;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Florini Fabio
Tutela e curatela - Pendenza di azione ex art.2476 co.3 cc per il riconoscimento del diritto del socio all'accesso alla documentazione sociale - Istanza del socio di nomina di curatore speciale in luogo degli amministratori -Proposizione alla Presidenza dell'Ufficio - Inammissibilità - Rif.Leg. art.2476 cc; artt.78, 79, 80 cp
Ricorrente soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Atzori Maurizio
Composizione della crisi da sovraindebitamento - Requisiti della situazione di sovraindebitamento - Sussistenza - Piano liquidatorio - Fattibilità economica - Riunione delle istanza di composizione - Ammissione alla procedura - Rif.Leg. artt.6, 7, 9, 14ter L.03/2012;
Ricorrenti vittoriosi

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Di Pasquale Riccardo
[APP TRIB MODENA] Separazione dei coniugi – Procedimento – Violazione di norme procedurali o ordinamentali – Insussistenza – Addebito di colpa – Allontanamento affettivo e fisico dell’un coniuge – Infondatezza – Progressiva, reciproca ed eziologicamente autonoma compromissione dell’unione coniugale – Mantenimento – Deduzione in grado di appello del sopravvenuto stato di disoccupazione – Legittimità – Diritto del coniuge istante all’assegno di mantenimento – Sussistenza – Quantum statuito in prime cure non impugnato dal coniuge avente diritto – Mantenimento – Diritto ed obbligo di contributo al mantenimento del figlio minore – Quantum statuito in prime cure – Adeguatezza – Spese “straordinarie” – Applicazione del “Protocollo” del Tribunale di Modena – Legittimità – Rif. Leg. artt.143, 150, 151, 156, 337ter cc; [CONFERMA]
Appellante soccombente - Appellato vittorioso - Conclusioni del Procuratore Generale intervenuto. Accoglimento
[P.M.]

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rossi Anna Maria
Società – Scioglimento e liquidazione di società – in ispecie : S.r.l. – Azione di responsabilità del creditore sociale nei confronti del liquidatore – Condotte imputate : – a. opposizione dilatoria a D.I. – b. tardiva comunicazione dell’avvenuta cancellazione della società dal Registro delle Imprese – c. contegno colposo nella redazione del bilancio finale di liquidazione – Natura extracontrattuale della responsabilità del liquidatore – Lesione diretta alle ragioni creditorie – Mancata allegazione – Sostanziale inottemperanza all’onere della prova – Rigetto della domanda – Rif. Leg. artt.2394, 2395, 2495 cc; art.112 cpc;
Attore soccombente - Convenuto contumace vittorioso
[P.M.]

Tribunale MODENA - Est. dr. Siracusano Paolo
[APP GIUDICE di PACE] Ingiunzione - Decreto ingiuntivo - Onorari per prestazioni professionali - Abusivo frazionamento del credito - Presupposti - Unitarietà del credito - Necessità - Pluralità di incarichi e prestazioni professionali differenziate - Abusiva parcellizzazione - Non configurabilità - Rif.Leg. artt.645 cpc;
Appellante soccombente - Appellato vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Cinosuro Roberta
Abusi familiari: ordini di protezione - Coniugi di religione ebraica - Presenza di prole - Condotte autoritarie  e prevaricanti del coniuge - Decreto di protezione - Costituzione del resistente e contraddittorio - Carenza e/o attenuazione del presupposti della protezione - Revoca della misura - Configurabilità - Rif.Leg. art.342bis, 736bis cpc
Resistente soccombente - Ricorrente vittorioso

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. De Cristofaro Anna
[APP TRIB BOLOGNA] Intermediazione finanziaria – Valori mobiliari – “Options” e “Futures”id est : contratti a termini su strumenti finanziari derivati e warrant – Qualità dell’investitore di “operatore qualificato” – Insussistenza – Delega dell’investitore ad ex funzionario di banca a fini di operatività sul c\c\bancario per operazioni di investimento\ disinvestimento – Perdita dell’intero capitale investito – Risoluzione per inadempimento – Obblighi informativi gravanti sull’intermediario finanziario – in ispecie : attinenza alla adeguatezza dell’investimento – Specificità della normativa di settore – “Genericità” delle informazioni su “Options” e “Futures” – Inammissibilità – Principio di buona fede contrattuale – Rilevanza e prevalenza esaustiva – Diligenza qualificata (professionale) e adempimento dei doveri comportamentali – Onere della prova gravante sull’intermediario finanziario – Inottemperanza – Assolvimento degli obblighi informativi – Insussistenza – Risoluzione del contratto quadro e dei contratti di investimento – Indebito oggettivo – Responsabilità contrattuale dell’intermediario finanziario – Pregiudizio limitato all’interesse negativo – Esclusione – Obbligo di restituzione dell’intero capitale investito – Accipiens di buona fede – Rif. Leg. art.23 DLgs 58/1998 (TUF - Testo Unico in materia di Intermediazione Finanziaria); artt.21, 28, 29, 31 Reg. Consob 11522/1998; artt.1176, 1375, 1453, 1455, 2033 cc; [RIFORMA INTEGRALE]
Appellante vittorioso - Appellato soccombente
[P.M.]

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Marchesini Maurizio
Previdenza sociale - Contributi: omesso versamento - Socio di s.r.l. - Omissioni previdenziali - Reddito imputato per "trasparenza" (quota di utile della società imputata al socio) - Fictio iuris -  Fumus e periculum - Configurabilità - Avviso di addebito - Provvisoria esecutività - Sospensione - Rif.Leg. art.700 cpc; art.1 L.223/1990;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale PARMA - Est. dr. Pisto Elena
Negoziazione assistita - Controversia in tema di mutuo - Invito alla negoziazione assistita - Disinteresse della parte - Proposta conciliativa  giudiziale - Rifiuto - Condanna ex art.96 co. 3 cpc - Liquidazione - Rif.Leg. artt.96, 185bis cpc;
Attore soccombente nel merito e in rito - Convenuto vittorioso in rito e nel merito

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rossi Anna Maria
Società – Società Cooperativa – Recesso del socio – Atto unilaterale di manifestazione della volontà negoziale – Mancata approvazione da parte del C.d.A. nel termine di legge – Irrilevanza – Rimborso della quota di partecipazione societaria – Valutazione con riferimento alla data di efficacia del recesso – Verbale di conciliazione previamente concluso – Interpretazione secondo legge – Spese giudiziali – Responsabilità processuale aggravata – Domanda di condanna – Reiezione – Mala fede della parte – Insussistenza – Rif. Leg. artt.1359, 2113, 2532, 2535 cc; artt.91, 96, 410, 411, 633 cpc;
Attore opponente vittorioso - Convenuto opposto soccombente
[P.M.]

Tribunale FORLI' - Est. dr. Picci Emanuele
Sanità e sanitari - Responsabilità civile - Trattamento di chirurgia estetica - Consenso informato -  Difetto di specificità -  Giudizio controfattuale - Onere di prova del rifiuto - Responsabilità civile - Trattamento di chirurgia estetica al seno - Esito peggioratvo - Negligenza ed imperizia - Lacunosità della documentazione sanitaria - Responsabilità solidale - Interruzione del processo - Azione di responsabilità medica - Fallimento della Casa di Cura - Conciliazione - Proposta conciliativa ex art.185bis cpc - Diniego non motivato - Condanna ex art.96 co.3 cpc - Liquidazione - Rif.Leg. artt.1176, 1218, 1228 cc; art.96, 185bis cpc; art.43 RD 267/1942; art.3 L.158/2012;

Tribunale MODENA - Est. dr. Primiceri Luca
Persone fisiche e giuridiche - Diritti della personalità: riservatezza - Controversia fra Banca cooperativa ed associazione di soci - Acquisizione illecita ed abusiva di dati ed informazioni sociali (libro soci) - Azione di risarcimento dei danni proposta dalla Banca - Reiezione - Responsabilità processuale aggravata - Azione ex art.2043 cc ed art.96 cpc in concorso - Preclusione - Rif.Leg. artt.2043, 2377, 2378, 2395 cc; artt.96, 106 cpc;
Attore soccombente - Convenuti vittoriosi

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Varotti Luciano
[RECLAMO TRIB RAVENNA] Fallimento – Stato di insolvenza – Società di persone (S.n.c.) – Imprenditore commerciale – Requisiti dimensionali di fallibilità – Ricorrenza – Esposizione debitoria superiore al limite legale – Credito liquido ed esigibile (D.I.) – Rilevanza esaustiva – Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Infondatezza – Società: estensione del fallimento ai soci – Dichiarazione di fallimento “in estensione” del socio illimitatamente responsabile – Mancata proposizione di reclamo da parte del socio – Costituzione del socio nel giudizio di reclamo – Inammissibilità – Rif. Leg. artt.1, 5, 6, 15, 18, 147 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); art.13 DPR 115/2002; [RIGETTO]
Istanza del reclamante. Reiezione
[P.M.]

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Florini Fabio
Registro delle imprese - Quote sociali - Eredità giacente - Iscrizione al Registro delle Imprese dell'eredità giacente in qualità di socio - Inammissibilità - Rif.Leg. att.2189, 2190, 2191 cc
Ricorrente soccombente

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Guidotti Pietro
[RECLAMO TRIB PARMA] Fallimento – Dichiarazione di fallimento – Proposta di concordato preventivo con riserva – Valenza sostanziale di proposta di concordato meramente liquidatorio – Decreto di inammissibilità – Contestuale Sentenza dichiarativa di fallimento – Concordato preventivo – Proposta di concordato con continuità aziendale – Esclusione – Contratto di affitto di azienda in corso – Percentuale di soddisfacimento dei crediti chirografari inferiore alla soglia ex lege – Mancanza di predisposizione di elenco analitico ed estimativo delle attività e delle passività – Mancanza di allegazione degli elenchi dei beni dei rami aziendali oggetto di contratto di affitto – Reclamo avverso il Decreto di inammissibilità della proposta concordataria – Infondatezza – Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Infondatezza – Stato d’insolvenza rilevante ex lege – Sussistenza – Rif. Leg. artt.1, 5, 15, 18, 160, 161, 162, 183, 186bis RD 267/1942 (Lg. Fall.re); art.13 DPR 115/2002; [RIGETTO]
Istanza del reclamante. Reiezione
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Parisi Mariapia
[APP TRIB MODENA] Distanze legali – Distanze nelle costruzioni – Costruzione “finestrata” – Distanza dal confine – Ottemperanza al Regolamento Edilizio ed alle norme di attuazione del Piano Regolatore Generale del Comune – Prescrizione in ispecie di distanza maggiore rispetto alle distanze stabilite dalla disciplina codicistica – Muro interposto – Distanza minima assoluta tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti – id est : prescrizione di cui all’articolo 9 del Decreto Ministeriale 2 aprile 1968 n. 1444 – Inapplicabilità – Possesso – Azione di manutenzione – Riedificazione con finestre – Distanza dalla proprietà prospiciente – Liceità – Azione di manutenzione del possesso – Infondatezza – Rif. Leg. artt.873, 877, 880, 1170 cc; art.9 DM 1444/1968; [CONFERMA]
Appellante soccombente - Appellato vittorioso
[P.M.]

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rossi Anna Maria
Provvedimenti cautelari – Sequestro giudiziario – Ricorso per sequestro giudiziario di quota di S.r.l. – Natura di “bene mobile” della quota – Azione di merito esercitata per “il giusto riconoscimento delle quote societarie” – Ammissibilità della richiesta di sequestro – Società – Quota di partecipazione sociale – Accrescimento di quote in regime di comunione legale – Carattere personale dell’accrescimento – Inottemperanza all’onere della prova – Fumus boni juris del diritto al trasferimento parziale in favore del coniuge – Sussistenza – Requisito del periculum in moraid est : opportunità di provvedere alla custodia o alla gestione temporanea – Esclusione – Rif. Leg. artt.177, 219, 812, 813, 1168, 1170, 2471, 2471bis, 2477, 2478, 2482bis, 2482ter, 2484 cc; art.16 DL 185/2008 (conversione L 2/2009); artt.670, 677 cpc;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Gaudioso Bianca Maria
[APP TRIB BOLOGNA] Stranieri – Status di rifugiato o diritto di asilo – Commissione Territoriale per il riconoscimento della Protezione Internazionale – Diniego della protezione per motivi umanitari – Tutela avverso il provvedimento amministrativo avanti l’Autorità giurisdizionale ordinaria – Sussistenza – Ricorso in prime cure al Tribunale Civile – Legittimità – Protezione umanitaria – Cittadino gambiano di religione musulmana – (Asserzione indimostrata) – Relazione sessuale e concepimento con ragazza minorenne di diversa fede religiosa – Coerenza del racconto – Credibilità ed attendibilità – Esclusione – Onere di allegazione – Inottemperanza – Inottemperanza assoluta all’onere della prova – Qualità circostanziata della domanda – Insussistenza – Rilevanza penale della condotta tenuta nel paese di origine – Insussistenza – “Seri motivi” o condizione di “vulnerabilità” o di impossibilità del rientro nel paese di origine – Insussistenza – Diritto alla protezione umanitaria – Esclusione – Rif. Leg. artt.8, 32, 35 DLgs 25/2008; art.19 DLgs 150/2011; artt.5, 18, 19, 20 DLgs 286/1998; artt.2, 3, 14, 19 DLgs 251/2007; art.91 cpc; [RIFORMA INTEGRALE]
Appellante vittorioso - Appellato soccombente - Conclusioni del Procuratore Generale intervenuto. Accoglimento
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Benassi Giovanni
[APP TRIB RAVENNA] Divorzio – Procedimento – Prospettazione e deduzione nel giudizio di I grado di questioni patrimoniali – Domande connesse soggette a riti diversi – Ipotesi di connessione qualificata – Insussistenza – Inammissibilità delle domande – Giudicato interno – Spese giudiziali – Regolamento delle spese: gradi precedenti – Inammissibilità delle domande proposte in I grado – Presupposto della soccombenza e della condanna alle spese – Cosa giudicata in punto di pronunzia sulle spese del I grado di giudizio – Riproposizione del thema decidendum nel giudizio di appello – Infondatezza\ Inammissibilità – Divorzio – Procedimento – Domanda di ‘addebito del divorzio’ – Improponibilità\ Inammissibilità\ Improcedibilità – Rif. Leg. artt.40, 91 cpc; artt.3, 4, 5 L898/1970; [CONFERMA]
Appellante soccombente in rito - Appellato vittorioso in rito - Conclusioni del Procuratore Generale intervenuto. Accoglimento
[P.M.]

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Vezzosi Elena
Lavoro rapporto - Procedimento disciplinare e sanzioni -  Poste It - Accertamento di legittimità della sanzione conservativa della sospensione - Portalettere - Recapito raccomandate - Attribuzione della qualifica di "sconosciuto" in relazione a destinatari reperibili - Riduzione della sanzione - Configurabilità - Rif.Leg. artt. 7 L.300/1970;
Attore parzialmente vittorioso - Convenuto parzialmente soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Marchesini Maurizio
Lavoro e previdenza controversie - Procedimenti - Cessazione dell'appalto -  Licenziamento - Accertamento della titolarità del rapporto di lavoro - Rito Fornero - Ambito di applicazione - Termini processuali - Computo dei termini - Impugnazione di licenziamento - Scadenza del termine - Giorno del sabato - Proroga al primo giorno feriale - Appalto - Appalto per il controllo dei titoli di viaggio presso TPER - Appalto genuino - Presupposti - Configurabilità - Licenziamento: giustificato motivo soggettivo - Assenze ingiustificate - Licenziamento per giustificato motivo soggettivo - Configurabilità - Rif.Leg. art.155, 414 cpc; art.1 L.92/2012; artt.32 L.183/2010; art.6 L.604/1966;
Ricorrente soccombente - Resistente vittorioso


 
Ricerca generale
Ricerca per voci
Area riservata utenti
Corte d'Appello di Bologna
Tribunale dei minori di Bologna
Tribunale di Bologna
Tribunale di Ferrara
Tribunale di Forlì-Cesena
Tribunale di Modena
Tribunale di Parma
Tribunale di Piacenza
Tribunale di Ravenna
Tribunale di Reggio Emilia
Tribunale di Rimini
Giudici di Pace
 
Provvedimenti massimati
Note e commenti
Avvocato Giacomo Voltattorni
Nota a sent. Tribunale di Parma del 26/02/2018
Avv.to Astorre Mancini (Fòro di Rimini)
Sovraindebitamento e socio illimitatamente responsabile di società fallibile : nuove aperture della giurisprudenza in attesa dell’attuazione della Legge Delega n.155/2017.
Nota a Tribunale di Rimini 12 marzo 2018, Pres. est. dott.ssa Miconi
Il provvedimento si segnala per l’interpretazione estensiva data al disposto dell’art. 6 della legge 3/2012 che nel disciplinare l’ambito di applicazione della procedura de quo, richiama espressamente “le situazioni di sovraindebitamento non soggette né assoggettabili a procedure concorsuali diverse da quelle regolate dal presente capo”.
Con poche eccezioni di merito (Tribunale di Prato 16 novembre 2016), e facendo leva sul disposto dell’art. 7 secondo comma lett. a) l. 3/2012 per cui “la proposta non è ammissibile quando il debitore, anche consumatore, è soggetto a procedure concorsuali”, la giurisprudenza aveva ribadito di escludere dalla procedura di Sovraindebitamento i soci illimitatamente responsabili di società di persone fallibili, ancorchè detti soggetti non fossero imprenditori e subissero la declaratoria di fallimento soltanto in estensione ai sensi dell’art. 147 l. fall.
dr. Luciano Varotti (Consigliere Corte d'Appello di Bologna)
CORSO DI FORMAZIONE PER GESTORI DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO - Il sovraindebitamento e il piano del consumatore
La legge 27 gennaio 2012 n° 3 si propone di dettare misure in materia di usura e di crisi da sovraindebitamento. Ricorda molto una fenice, il noto uccello mitologico famoso per il fatto di risorgere dalle proprie ceneri dopo la morte, se è vero – come lo è – che essa venne preceduta dal DL 22 dicembre 2011 n° 212 ("disposizioni urgenti per l’efficienza della giustizia civile"), le cui disposizioni vennero abrogate dalla legge di conversione del 17 febbraio 2012 n° 10, per risorgere – per l’appunto – con la legge n° 3 del 2012. L’originario impianto normativo contenuto in questa legge venne poi stravolto dall’intervento effettuato con il d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, grazie al quale siamo arrivati alla attuale formulazione del testo normativo. Direi però che, invece di rinascere giovane e potente, la legge n° 3 ha assunto la forma di un Cerbero, un mostro mitologico tricefalo con un unico corpo: c’è solo da augurarsi che essa non duri 500 anni, come la vera Fenice.
dr.ssa RossellaTalia (Presidente Tribunale di Rimini)
LINEE GUIDA in materia di istanze ex art. 492 bis c.p.c. – 155 quinquies disp. att. c.p.c.
In attesa della operatività dell’accesso alle banche dati da parte dell’ufficiale giudiziario ex art. 492 bis c.p.c. – coincidente con l’inserimento di ciascuna delle banche dati nell’elenco pubblicato sul portale dei servizi telematici (art. 155 quater comma 1 e art. 155 quinquies comma 2 disp. att. c.p.c. nel testo novellato dalla Legge 6 agosto 2015 n. 132, di conversione con modificazioni del Decreto Legge 27 giugno 2015 n. 83) – la ricerca da parte del creditore con modalità telematiche di beni ai fini del pignoramento mobiliare o presso terzi è disciplinata dall’art. 155 quinquies disp. att. c.p.c. in relazione all’art. 492 bis c.p.c.
Avv. Giuseppe Villone (Foro di Bologna)
Brevi note sulle notificazioni in proprio eseguite a mezzo PEC a seguito del D.M 48/2013 e sul Protocollo sulle notificazioni tramite PEC dell’Osservatorio della Giustizia Civile di Bologna del 21 luglio 2014
La possibilità di effettuare notificazioni a mezzo PEC in proprio da parte degli avvocati ai sensi della L. 53/1994 rappresenta indubbiamente forse una delle più significative recenti semplificazioni degli innumerevoli adempimenti formali cui il legale che svolge essenzialmente attività giudiziale è chiamato. Come non ricordare le interminabili code presso gli uffici dell’UNEP per notificare un atto, per poi tornare nuovamente a ritirare l’originale rilasciato dall’ufficiale giudiziario, senza peraltro alcuna sicurezza sul buon esito della notificazione quando il notificando risultava irreperibile e/o trasferito...
Avv. Ciro Giuliano (Foro di Modena)
La scissione parziale come modalità esecutiva di una proposta di concordato preventivo con continuità aziendale
Il Legislatore ha previsto il concordato con continuità aziendale, ipotizzando sia la "prosecuzione dell’attività di impresa da parte del debitore", sia "la cessione dell’azienda in esercizio ovvero il conferimento dell’azienda in esercizio in una o più società, anche di nuova costituzione" (art. 186-bis, L. Fall. Nel primo caso, viene data allo stesso imprenditore la possibilità di uscire dallo stato di crisi, pagando solo in parte i propri debiti e destinando allo scopo solo una parte del suo patrimonio e del cash-flow generato dalla prosecuzione dell’attività d’impresa...
vedi elenco completo...