GIURÆMILIA rel. 3.0.0.15Skip Navigation Links > Home page > Statuto

ASSOCIAZIONE "MERITO DI TUTTI"


STATUTO


Art.1
Durata

La durata dell'associazione è prevista per 3 anni. L'assemblea dei soci può votare, nell'ultima assemblea utile prima dello scioglimento, la prosecuzione della vita dell'associazione per almeno altri tre anni. In caso contrario l'associazione di scioglie.

La vita dell'associazione può essere prorogata più volte.

La delibera di proroga della durata dell'associazione viene adottata dall'assemblea ordinaria non costituendo modifica dello statuto. Qualora l'associazione non deliberi la prosecuzione della sua esistenza, nell'ultima assemblea utile, ha l'obbligo di decidere l'utilizzo e la destinazione degli eventuali attivi di cassa che dovranno essere comunque devoluti ad attività no profit.


Art.2
Oggetto sociale


Scopo dell'associazione è la promozione ed il coordinamento di ogni attività intesa alla raccolta ed alla diffusione di pronunce, ordinanze e sentenze delle Corti di Merito, atteso che queste non risultano facilmente reperibili, contrariamente alle decisioni delle Corti Superiori.

L'associazione intende conferire una particolare attenzione alle decisioni dei Tribunali e delle Corti dell'Emilia-Romagna, al fine di evidenziarne la prassi comune, e le eventuali difformità, quando esse sussistono, allo scopo di favorire, non è solo in ambito locale e regionale, ogni iniziativa volta ad incrementare la conoscenza della giurisprudenza di merito della regione.

L'associazione, per il perseguimento del suo scopo, intende adottare anche strumenti informatici, conferendo il massimo rilievo alla tecnologia internet e alla posta elettronica, quali mezzi maggiormente idonei alla condivisione dei dati giuridici raccolti dai soci ed al loro rapido aggiornamento.

Per il raggiungimento dei suoi scopi l'Associazione potrà tra l'altro:

  1. stipulare ogni opportuno atto, contratto o convenzione, di qualsiasi genere, anche trascrivibili nei pubblici registri, con Enti pubblici o Privati che siano considerate opportune ed utili per il raggiungimento degli scopi dell'Associazione;

  2. amministrare e gestire i beni di cui sia proprietaria, locatrice, comodataria o comunque a vario titolo posseduti;

  3. stipulare convenzioni per l'affidamento in gestione di parte delle attività;

  4. partecipare ad associazioni, enti ed istituzioni, pubbliche e private, la cui attività sia rivolta, direttamente o indirettamente, al perseguimento di scopi analoghi a quelli dell'Associazione medesima; l'Associazione potrà, ove lo ritenga opportuno, concorrere anche alla costituzione degli organismi anzidetti;

  5. svolgere, in via accessoria e strumentale al perseguimento dei fini istituzionali, attività di commercializzazione, anche con riferimento al settore dell'editoria elettronica e degli audiovisivi in genere;

  6. svolgere ogni altra attività idonea ovvero di supporto al perseguimento delle finalità istituzionali.
L'associazione non persegue, né direttamente né indirettamente, alcuno scopo di lucro.


Art. 3
Soci


I soci potranno essere persone fisiche, giuridiche o enti non riconosciuti.

E' obbligo di ogni associato versare la quota annuale, il cui importo verrà stabilito dal comitato direttivo di anno in anno. Inoltre, i soci apporteranno il loro intervento economico, professionale e culturale necessario alla vita dell'associazione. Essa si fonda su un rapporto equilibrato fra le prestazioni fornite collettivamente e le prestazioni individuali dei soci, nella forma di servizi redazionali e di contributi giurisprudenziali ed economici. E' pertanto dovere dei soci inviare almeno n.1 documento giurisprudenziale utile all'anno, presso la sede dell'associazione.

I provvedimenti raccolti dall'associazione e posti in condivisione, vengono utilizzati dai soci a scopo scientifico, professionale o genericamente di studio. I soci non possono utilizzare, detti documenti, per individuali scopi di lucro. I provvedimenti non possono essere venduti, scambiati, o ceduti anche a titolo gratuito dai soci, se non previa autorizzazione del Comitato direttivo.

La qualità di socio sussiste dal momento della delibera del Comitato direttivo che ne accoglie la domanda di adesione.

La qualifica di socio è valida dalla data del versamento della quota associativa al termine dell'anno solare nel quale è stato eseguito il versamento.

La qualità di socio e la regolarizzazione del versamento della quota annuale comporta la facoltà di partecipazione e di voto all'assemblea, mentre potranno essere eletti alle cariche sociali esclusivamente quegli associati che nell'anno precedente alla elezione avranno fornito all'associazione almeno n. 20 provvedimenti giurisprudenziali di merito rilevanti.


Art.4
Organi Sociali


Sono previsti i seguenti organi sociali:
  • L'assemblea dei soci.
  • Il Comitato direttivo
  • Il presidente che è il legale rappresentante dell'associazione
  • Il vice-presidente che assume funzione vicaria del presidente, in caso di assenza o impedimento di questo.
  • Le cariche sociali elettive durano di regola per quattro anni.


Art. 5
Assemblea dei soci


L'assemblea è costituita dai soci in regola con il versamento della quota associativa.

L'assemblea si riunisce almeno una volta all'anno, entro tre mesi dalla chiusura dell'esercizio sociale, per convocazione del presidente o su richiesta, in caso di inerzia degli organi sociali, di almeno un terzo dei soci.

Le assemblee vengono convocate tramite comunicazione scritta del Comitato direttivo almeno 15 giorni prima dell'adunanza. La convocazione può avvenire per posta elettronica, fax o mediante affissione di avviso presso la sede dell'associazione o altro mezzo di notifica ritenuto idoneo.

L'assemblea ordinaria dei soci elegge, fra i soci che ne hanno il diritto, il Consiglio direttivo, ed il Presidente; annualmente approva il bilancio consuntivo e preventivo; nonché delibera in tutte le materie che non sono di competenza dell'assemblea straordinaria. E' validamente riunita, in prima convocazione, con la partecipazione di almeno il 50%, più uno dei soci ed, in seconda convocazione, con qualsiasi numero di partecipanti aventi diritto di voto e deliberano entrambe a maggioranza semplice dei presenti. Ogni socio presente all'assemblea può rappresentare, mediante delega, non più di due soci. Il voto del Presidente dell'associazione è determinante in caso di parità.

L'assemblea straordinaria è competente esclusivamente sulle modifiche statutarie e delibera, in prima ed in seconda convocazione, con la maggioranza qualificata dei due terzi dei soci.

L'assemblea, ordinaria o straordinaria, è presieduta dal Presidente dell'associazione.


Art. 6
Il Comitato direttivo.


Il Comitato direttivo ha i più ampi poteri per la gestione ed il governo dell'associazione. E' formato dal Presidente dell'associazione e da almeno due consiglieri eletti fino ad un massimo di 7 membri complessivi. Il Comitato direttivo elegge uno dei suoi membri alla funzione di amministratore e tesoriere dell'associazione; nonché il Vicepresidente.

Il Consiglio direttivo si riunisce ogni qualvolta il Presidente lo ritenga necessario, oppure se ne sia fatta richiesta da almeno la metà più uno dei Consiglieri, senza formalità.

Compiti del comitato direttivo:
  1. deliberare sui programmi di attività annuale sulla base degli indirizzi dati dall'assemblea;
  2. controllare i bilanci preventivi e consuntivi e proporre le quote associative annuali;
  3. approvare l'iscrizione dei soci;
  4. predisporre l'ordine del giorno per l'assemblea generale e rendere esecutive le delibere di quest'ultima;


Art.7
Il Presidente


Il presidente è il legale rappresentante dell'associazione di fronte ai terzi ed in giudizio. Il Presidente può essere rieletto.
Art.8
Patrimonio


Fonte di finanziamento dell'associazione sono:
  1. le quote associative che i soci sono tenuti a versare entro il 31 marzo di ogni anno.
  2. le eventuali donazioni provenienti da soci o terzi.


Sottoscrivono per esplicita adesione allo Statuto i sigg.ri:

dr. Andrea Boari, nato a … il …, residente in …; CF …

Avv. Pietro Torricelli, nato a … il …, residente in …; CF …

Avv. Marco Tirini, nato a … il …, residente in …; CF …

Avv. Fabrizio Garuti, nato a … il …, residente in …; CF …

Dr. Massimo Russo, nato a … il …, residente in …; CF …

Avv. Giuseppe Cresta, nato a … il …, residente in …; CF…

Dr. Fausto Vittorio Perotto, nato a … il …, residente in …; CF …

Rag. Gastone Carcas Regnaud, nato a … il …, residente in …; CF …

In fede

Bologna 12.02.2005

Registrato il 17 febbraio 2005 Serie 3 al n° 1174

[L'originale registrato dello statuto rimane a disposizione dei soci nella sede di v. Strada Maggiore 20 in Bologna.]
Associazione "MERITO DI TUTTI" - P.Iva / C.F. 91253400377 - STATUTO